Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 22 Aprile 2021

Tripodi (Misto): "I trasporti rischiano il collasso"

'Il diritto alla mobilita' in una terra come la Calabria, la cui condizione infrastrutturale e' fortemente inadeguata per la circolazione di persone e di merci, dovrebbe essere uno dei punti fondamentali e di maggior urgenza nell'agenda del governo regionale'. Lo 'Il diritto alla mobilita' in una terra come la Calabria, la cui condizione infrastrutturale e' fortemente inadeguata per la circolazione di persone e di merci, dovrebbe essere uno dei punti fondamentali e di maggior urgenza nell'agenda del governo regionale'. Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale del Gruppo misto Pasquale Tripodi.

Il consigliere del
Gruppo Misto
Pasquale Maria Tripodi


'La situazione del trasporto pubblico locale, come evidenziato dall'Anav - ha aggiunto - rischia il collasso a causa delle inadempienze della Regione Calabria in merito alle obbligazioni contrattuali e agli impegni assunti e non ancora assolti nei confronti delle aziende che operano nel settore.

Ciononostante, al fine di garantire l'erogazione di un servizio indispensabile, la cui sospensione si ripercuoterebbe sull'utenza creandole gravi disagi, le Aziende cercano un dialogo con le istituzioni regionali per poter scongiurare effetti decisamente negativi per tutta la collettivita'.

A questa ricerca, al momento unilaterale, di soluzioni condivise dovrebbe almeno corrispondere un'azione di governo tesa a garantire i servizi minimi e i servizi di rete all'interno di un piano di mobilita' che tenga conto delle esigenze dell'utenza.

In qualita' di consigliere regionale ritengo sia doveroso sollecitare il governo regionale a porre in essere gli atti propedeutici alla realizzazione di una mobilita' regionale integrata ed efficiente fra cui, sicuramente, la stipula dei contratti per il 2012. Solo perseguendo questa strada si puo' arrivare ad un quadro nitido della situazione in modo da poter espletare le gare di affidamento del servizio di trasporto pubblico locale, slittate da dicembre 2012 al 2013, senza ulteriori ritardi e in un clima di condivisione su un piano da attuare.

Certamente, in quest'ottica, e' indispensabile una strategia ben definita da parte della Regione che punti al miglioramento del sistema del trasporto pubblico locale in base alla fattibilita' e alla risorse disponibili che sicuramente, al momento, non sono adeguate ad un'offerta di mobilita' accettabile, visto che i finanziamenti sul TPL da 94 milioni di euro sono stati ridotti a 77 milioni di euro'.

'In tale contesto - ha concluso Tripodi - non ci tranquilla la scelta del Presidente Scopelliti di farsi carico delle ferrovie della Calabria senza ulteriori precisazioni riguardanti un progetto finanziario ed amministrativo sia perrilanciare il comparto Ferrovia, sia per integrarlo con il trasporto su gomma all'interno di una rete di mobilita' adeguata alle esigenze del territorio".

 

Tripodi (Gruppo misto)