Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Domenica, 26 Settembre 2021

Conferenza dei Capigruppo presieduta dal Presidente Arruzzolo

Si è riunita oggi a Palazzo Campanella la Conferenza dei Presidenti dei Gruppi consiliari i cui lavori sono stati coordinati dal presidente del Consiglio regionale Giovanni Arruzzolo. 

Nel corso della seduta, squisitamente interlocutoria, è stato affrontato il tema dei lavoratori precari della legge 12/2014 e, più in generale, dei diversi bacini del precariato storico in Calabria.

In apertura, il presidente Arruzzolo ha comunicato: “Sono pervenute richieste da parte di sigle sindacali in merito all’esigenza di avviare un dibattito sulla legge regionale n. 12”.

“Abbiamo avviato oggi un confronto tra maggioranza e minoranza che sicuramente richiederà ulteriori approfondimenti. Il primo passo sarà effettuare, con il conforto degli uffici deputati, una valutazione tecnico-giuridica - così come richiesto da più parti, in primis dal capogruppo del Pd, Bevacqua - dei provvedimenti che possano rientrare nella qualificazione di atti di ordinaria amministrazione, trovandoci in questa fase, in regime di prorogatio”.

In particolare Bevacqua, “ha chiesto all’Ufficio Legislativo una nota ufficiale che dia una indicazione precisa sugli atti che possano qualificarsi come urgenti ed indifferibili”.

Ai lavori hanno preso parte i capigruppo Graziano (Udc), Crinò (Casa delle Libertà), Anastasi (Io resto in Calabria), Pietropaolo (FdI), Bevacqua (Pd) e Minasi (Lega); il consigliere Raffaele Sainato per il gruppo Forza Italia e il consigliere Antonio Andrea Billari per il gruppo Democratici Progressisti - Calabria.