Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 24 Settembre 2021

Su Rai Tre uno speciale sui Bronzi. I guerrieri continuano a far parlare di loro

Domenica 9 Febbraio, in seconda serata (alle 22.45 circa) su Rai Tre, andrà in onda una puntata speciale di “Ulisse, il piacere della scoperta” sui Bronzi di Riace.
La trasmissione, curata da Alberto Angela, ripercorrerà la storia delle due statue dal loro ritrovamento nel lontano 1972 ad oggi, il trasferimento temporaneo a Palazzo Campanella, le fasi di restauro, il ritorno al Museo nazionale della Magna Graecia di Reggio Calabria nella notte fra il 5 e il 6 dicembre.
La restituzione dei Bronzi al Museo della città dello Stretto era stata resa possibile grazie all’impegno congiunto del Ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray e del presidente della Regione Giuseppe Scopelliti.
Aspettando lo speciale “Il mondo dei Bronzi di Riace”, una prima anticipazione collegandosi al link http://www.ulisse.rai.it/dl/portali/site/puntata/ContentItem-354fb8c1-e0ce-43e7-9c70-a782251535bb.html?homepage e digitando "Vedi il Promo".

I Bronzi di Riace durante le fasi di restauro a Palazzo Campanella


Il servizio racconta il lungo viaggio dei guerrieri dal V secolo a.c. ai nostri giorni, alla scoperta dei tanti segreti ancora da svelare con immagini girate in esclusiva dalle troupe della Rai.
Il ritorno dei Bronzi di Riace a Palazzo Piacentini è stato forse per noi calabresi, l’evento dell’anno. L’avvenimento che, più di ogni altro, ci ha dato occasione di rinnovare l’orgoglio di antiche e nobili radici. Un successo che ha trovato eco nella stampa nazionale e locale con le immagini del 28 dicembre scorso di una vera e propria “processione” inarrestabile di cittadini e visitatori.
Il volto dei due guerrieri proiettato sul prospetto di Palazzo Piacentini ha illuminato le serate natalizie riaccendendo la speranza di poter rivedere presto in tutta la sua bellezza un Museo completamente rinnovato. Purtroppo, il percorso ha subito una battuta d’arresto per le note vicende del ricorso al Tar contro l’aggiudicazione della gara per l’allestimento. Ed ora i tempi sembrano tristemente dilatarsi a dismisura, allontanando dalla primavera il traguardo della riapertura del complesso museale.