Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 18 Settembre 2020

Il legno calabrese al Made Expo di Milano

La Calabria è una regione a tipica vocazione forestale, nella quale sono impegnate all’interno del processo produttivo, circa 2500 aziende suddivise tra imprese boschive e di prima trasformazione.

Grazie alle opere di rimboschimento che sono state messe in atto negli anni passati, il settore forestale è in grande espansione, ma considerate le alte potenzialità che offre, non è ancora valorizzato appieno, spesso infatti il ciclo produttivo non si conclude all’interno dei confini regionali, facendo si che il valore economico aggiunto del prodotto si disperda all’esterno.

Made expo 2012, milano. foto: Federlegno arred
Con l’approvazione della legge regionale sulla gestione, tutela e valorizzazione del patrimonio forestale, sono state introdotte le linee guida per rendere la filiera del legno in Calabria produttiva dall’inizio alla fine del processo produttivo.
Tutto ciò rende il legno risorsa prodotta, lavorata e infine trasformata interamente in Calabria, in modo tale da valorizzare le qualità della materia prima, ma anche favorire la nascita e la crescita di nuove aziende attorno al prodotto legno, che si traducono in sviluppo e posti di lavoro.
Sulla scia dell’approvazione della nuova legge, e sul successo dell’anno passato, per il secondo anno consecutivo la Regione Calabria, tramite il dipartimento di agricoltura diretto da Giuseppe Zimbalatti, ha partecipato alla vetrina mondiale milanese del design e dell’architettura Made Expo 2012, svoltasi nel mese di ottobre con un grande successo per la Calabria che era presente con uno stand realizzato interamente in legno dove ha organizzato una serie di seminari che hanno avuto come tema conduttore l’evoluzione della filiera del bosco legno in Calabria.

Lo stand della regione Calabria al Made Expo 2012


Attraverso le conferenze che hanno trattato le problematiche e le prospettive future della “risorsa legno” nella nostra regione, è stata trattato l’argomento che mette in risalto una delle tante peculiarità e possibile fonte di sviluppo che la Calabria ha a disposizione.
Le assemblee hanno riscosso un’eccellente partecipazione da parte del pubblico e degli addetti ai lavori, che hanno assistito ai vari seminari riguardanti tutto ciò che il bosco da legno ha da offrire all’industria dell’edilizia.
Alla conferenza stampa di apertura hanno partecipato l'Assessore regionale all'agricoltura e forestazione, Michele Trematerra, il Dirigente generale del dipartimento, Giuseppe Zimbalatti, il Dirigente del settore foreste, Giuseppe Oliva, e Sebastiano Cerullo, responsabile Area Legno di Federlegno.
''Sono state affrontate diverse tematiche riguardanti il comparto forestale, sul quale - ha dichiarato l'Assessore all’agricoltura e forestazione Trematerra - la Giunta regionale ha avviato una serie di iniziative che vanno dall'approvazione della legge forestale, al percorso che, attraverso la partecipazione al Made, sta gradualmente portando le aziende forestali calabresi a farsi conoscere ed apprezzare sui mercati nazionali ed internazionali.

Il Dirigente generale del dipartimento, Giuseppe Zimbalatti; l'Assessore regionale all'agricoltura e forestazione, Michele Trematerra; Sebastiano Cerullo, responsabile Area Legno di Federlegno e il Dirigente del settore foreste, Giuseppe Oliva.
L'intenso programma di seminari divulgativi e formativi previsto al Made Expo di Milano, che ha riscosso anche quest'anno un successo in termini di partecipazione, consentirà il rafforzamento della filiera foresta legno nella Regione Calabria proprio attraverso questa mirata forma di intervento, incentrata sulla divulgazione e la formazione''. Il dirigente generale del dipartimento agricoltura e forestazione Giuseppe Zimbalatti ha rimarcato ''l'importanza della corretta gestione e pianificazione forestale che, grazie ai nuovi strumenti legislativi, sara' possibile e necessario attivare anche per pervenire ad una diffusa pratica di certificazione delle risorse forestali''. SebastianoCerullo di Federlegno, ha confermato gli importanti progressi delle aziende calabresi che sono gia' presenti sui mercati nazionali con prodotti di qualita', sottolineando anche la progressiva crescita di immagine di cui e' protagonista la Calabria.