Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 27 Febbraio 2021

Parte la campagna vaccinale a Palazzo Campanella. Il presidente Arruzzolo: "Consapevolezza e fiducia per guardare al futuro con serenità"

È partita oggi, a Palazzo Campanella, la campagna vaccinale rivolta ai cittadini della città metropolitana di Reggio Calabria nonché a tutti i calabresi, a seguito della Convenzione sottoscritta dal Consiglio regionale della Calabria e dall’A.S.P. della Città dello Stretto. 

La Sala “Federica Monteleone” di Palazzo Campanella, in via Cardinale Portanova, ospiterà l’equipe di medici e sanitari che avranno il compito di somministrare i vaccini anti-Covid, secondo le priorità indicate dal Piano vaccinale nazionale. Il Presidente del Consiglio regionale Giovanni Arruzzolo esorta la comunità calabrese “ad aderire ad una scelta di etica sociale e civile”. “Con consapevolezza e fiducia - afferma il Presidente - i cittadini partecipino alla campagna vaccinale per guardare al futuro con una prospettiva di serenità. Il vaccino è uno strumento formidabile che non lascia spazio ad ignoranza e pregiudizi, e soprattutto permette di tutelare la nostra salute e quella di chi ci sta attorno”.

“Un appello al buon senso”, quello del Presidente Arruzzolo, che assicura: “I grandi locali fanno della sala Monteleone un Centro Vaccinale, dal punto di vista logistico e sanitario, all’altezza della sfida alla quale siamo chiamati per far fronte ad una pandemia che ha alterato la nostra quotidianità e che ha tramortito la nostra socialità”. Conclude Giovanni Arruzzolo: “Lo spazio messo a disposizione dal Consiglio regionale, allestito con grande efficienza dagli uffici tecnici ed amministrativi dell’Ente - che ho l’onere di presiedere e che desidero ringraziare per la celerità con la quale hanno adempiuto alla missione richiesta - ha superato il vaglio della Commissione straordinaria dell’A.S.P., coordinata da S.E. il Prefetto Meloni”.

L’attuale configurazione della sala Monteleone è stata giudicata idonea rispetto agli standard di mantenimento delle distanze, e capace di ospitare fino a cinque postazioni vaccinali.