Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Domenica, 09 Agosto 2020

Palazzo Campanella riscaldato dal valore della condivisione e dei bisogni altrui

Vestita a festa e circondata da tante leccornie, la Sala Federica Monteleone ha ospitato il pranzo di solidarietà per 150 bisognosi della nostra città, disegnando quello che Renato Rivieccio, Governatore del Distretto Lions 108 YA  ha definito “un significativo abbraccio tra la comunità solidale, impegnata a promuovere il benessere dei più deboli, e la regione istituzionale che non deve mai fare venire meno sensibilità e vicinanza al territorio e alle sue tante necessità”.lions- irto Dando seguito al service “Insieme con gioia” e  al protocollo d’intesa stipulato con la Presidenza del Consiglio regionale sui temi dell’inclusione sociale, i Lions clubs della provincia reggina hanno promosso questa bella iniziativa partita da una idea del coordinatore Giuseppe Naim da presidente del club Villa San Giovanni Fata Morgana. Al centro, la persona parte integrante dello sviluppo solidale della comunità, ma anche e soprattutto il valore di cittadinanza attiva che responsabilizza e rende tutti noi protagonisti di un cammino che per fare trionfare la democrazia è chiamato ad abbattere diseguaglianze economiche e sociali. Ma l’occasione è servita a ricordare il ruolo della Calabria che è stata la seconda regione, dopo la Campania, a dare attuazione, con la legge regionale n. 29/2012, al principio di sussidiarietà. Un passaggio che è stato richiamato dal presidente del Consiglio regionale Nicola Irto nel suo messaggio di saluto inviato agli organizzatori e del quale è stata data lettura. “La cittadinanza attiva umanitaria, come già detto recentemente in un incontro organizzato dal Lions qui a palazzo Campanella, è la traduzione del service nel nostro ordinamento giuridico. In tal senso, ricordiamo la legge regionale n. 29/2012 che si occupa proprio di questo tema e che, richiamando lo Statuto, sancisce che la Regione Calabria garantisce l'attuazione del principio di sussidiarietà, inteso anche come superamento delle diseguaglianze economiche e sociali, per la valorizzazione della persona e dello sviluppo solidale della comunità”, scrive il presidente Irto rinnovando “i più sinceri auguri di pace e serenità per il nuovo anno” e complimentandosi con “il lavoro svolto dai Lions che dimostra che è possibile essere artefici di un nuovo corso intorno ai principi della giustizia, della democrazia, della solidarietà e della convivenza pacifica, particolarmente importanti soprattutto oggi che un clima di smarrimento e sfiducia sembra prevalere. Il servizio alla comunità è la base per ripartire”, conclude il presidente Irto.