Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Domenica, 29 Novembre 2020

Arruzzolo (Ncd): “ Preoccupante il definanziamento su Gioia Tauro, necessaria una convergenza per l’oggettivo rilancio “

“La notizia del definanziamento di 25 milioni di euro sui contratti di investimento per il porto di Gioia Tauro va nella direzione diametralmente opposta alla necessità di rilanciare un porto che, per dimensioni e vocazione , è il più importante “La notizia del definanziamento di 25 milioni di euro sui contratti di investimento per il porto di Gioia Tauro va nella direzione diametralmente opposta alla necessità di rilanciare un porto che, per dimensioni e vocazione , è il più importante del Mediterraneo”.

Giovanni Arruzzolo (Ncd) Giovanni Arruzzolo (Ncd)


Lo afferma Giovanni Arruzzolo, capogruppo regionale di Ncd-Area Popolare che aggiunge: “Bisogna mettere il punto su una questione basilare che è quella della proiezione del porto come baricentro dei grandi investimenti e dei flussi commerciali che saldano il Mediterraneo con i tre continenti di confine. I 25 milioni di definanziamento – prosegue Arruzzolo- arrivano in un momento nel quale ci si attende, dalla concertazione tra Regione e Governo, sia la conquista della Zes che la definitiva consacrazione dell’area portuale a centro di attrazione espansiva” .