Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 26 Febbraio 2021

Giordano (IdV), ritardi per i puntatori oculari agli ammalati di SLA

La problematica sollevata con una mia interrogazione consiliare sullo stato di attuazione del progetto finalizzato  all’acquisto di comunicatori oculari per pazienti affetti da SLA, ha avuto un riscontro positivo nell’ultima seduta del Consiglio regionale, anche se ancora la procedura non ha trovato  piena attuazione”.
E’ quanto afferma  Il consigliere di Italia dei Valori, Giuseppe Giordano, commentando la risposta fornitagli dalla Vicepresidente della Giunta regionale Antonella Stasi. Giuseppe Giordano aveva posto l’attenzione “sull’utilizzo dei fondi progettuali da parte delle ASP provinciali per l’acquisto di comunicatori oculari, strumenti indispensabili per migliorare la qualità della vita ai pazienti affetti da patologie neuromotorie progressive, tra cui la SLA, il cui costo potrebbe risultare proibitivo per i soggetti di fasce più deboli economicamente. E’ indubbio – ha detto Giordano - che pur valutando positivamente  le azioni poste in essere successivamente alla presentazione della mia interrogazione, è emerso dalla risposta della Vicepresidente Stasi , nonostante le varie sollecitazioni del dipartimento competente, che alcune ASP registrano ritardi con  il risultato che i fondi stanziati sono andati in perenzione amministrativa. Mi auguro – conclude Giordano - che gli adempimenti non subiscano ritardi o interruzioni di modo che si possa procedere all’utilizzazione integrale dei fondi stanziati. In caso contrario, la perdita di essi si tramuterebbe in una autentica beffa per altri utenti del servizio sanitario con il rischio, ancora una volta, di vedere risorse finanziarie non spese per incapacità amministrative. Ho invitato, quindi, la Vicepresidente Stasi e i dipartimenti a prestare la massima attenzione sulla vicenda”.