Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 16 Gennaio 2021

Bonifica vallata del fiume Oliva: l’interrogazione di Mimmo Talarico (Idv)

“L’assessore Pugliano, oggi in Consiglio regionale,  ha rassicurato i cittadini che vivono nei comuni interessati dal sito inquinato nella vallata del fiume Oliva rispondendo alla mia interrogazione nella quale chiedevo quali ragioni avessero indotto il Dipartimento regionale Politiche dell’Ambiente ad “L’assessore Pugliano, oggi in Consiglio regionale,  ha rassicurato i cittadini che vivono nei comuni interessati dal sito inquinato nella vallata del fiume Oliva rispondendo alla mia interrogazione nella quale chiedevo quali ragioni avessero indotto il Dipartimento regionale Politiche dell’Ambiente ad escludere dal Piano di bonifica le aree ricadenti nella vallata del fiume Oliva nel Tirreno cosentino e quali azioni si intendono avviare, nel breve periodo, per dare attuazione alla bonifica delle suddette aree”.

Il consigliere Domenico Talarico


E’ quanto rende noto il consigliere dell’Idv, Mimmo Talarico che aggiunge: “L’assessore Puglianoin Aula ci ha riferito che a breve saranno reperite le risorse necessarie per avviare la bonifica del sito ed ha escluso la presenza di elementi radioattivi. Noi non vogliamo fare facili allarmismi ma neanche sottovalutare la portata del problema che esiste”.

“Chiediamo dunque all’assessore - conclude l’esponente politico - di mantenere l’impegno che ha assunto nella sede ufficiale del Consiglio regionale e che prevede la bonifica a breve del fiume Oliva, restituendo la vallata ai suoi cittadini e ai comuni che hanno denunciato la presenza di migliaia di metri cubi di rifiuti, molto probabilmente tossici e nocivi”.