Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Martedì, 07 Luglio 2020

Magno su Linee Guida Trasporti: “ Rafforzata l’area centrale della Calabria”

“All’interno del confronto sulle ‘Linee guida del Piano regionale dei Trasporti’, approvate oggi dalla IV Commissione di cui sono componente, ho sottoposto all’attenzione dei colleghi consiglieri presenti una serie di osservazioni che intendo, altresì, portare a conoscenza degli organi di stampa”.
E’ quanto rende noto il consigliere regionale Mario Magno che aggiunge: “Ho evidenziato, innanzitutto, come l’Istmo Catanzaro-Lamezia sia una delle maggiori concentrazioni demografiche e delle più dense aree abitate della Calabria, in cui i due centri di Catanzaro e Lamezia concentrano notevoli servizi multisettoriali da connettere organicamente ed ho sottolineato come le rispettive stazioni ferroviarie, pur essendo nodi dei corridoi ferroviari nazionali ed Europei, siano tuttavia privi della necessaria ed efficiente connessione ferroviaria, che risulta strategica per la Regione, per il Paese, e per il sistema più ampio Europeo. Ho chiesto, pertanto, che l’elaborato ‘Piano Regionale dei Trasporti. Linee Guida Luglio 2013’ - nella parte in cui si occupa del Sistema Trasporti dell’Istmo Catanzaro-Lamezia - preveda che i relativi programmi finanzino la scelta strategica di potenziamento dell’attuale tracciato Lamezia Terme Centrale – Sambiase – Nicastro – Germaneto, attraverso locali miglioramenti di tracciato, elettrificazione e potenziamento della connessione ferroviaria strategica  Tirreno-Ionio\\Adriatico dell’Istmo Catanzaro-Lamezia con stazioni: Lamezia Terme Centrale – Sambiase – Nicastro – Marcellinara – Sarrottino - Gemaneto Università – Catanzaro Lido in connessione con la Funicolare, il Centro di Catanzaro, e il Sistema Urbano, ridando significato al nuovo tratto Catanzaro Lido – Germaneto – Sarrottino” – evidenzia Magno.
“Altra novità importante oggetto di unanime approvazione è stata la previsione, nell’area ex-zuccherificio, accanto alla stazione di Lamezia Terme Centrale, dell’hub regionale dei trasporti con parcheggio del trasporto su gomma e trasferimento dei passeggeri destinati a Germaneto e Catanzaro sulla potenziata linea ferroviaria. Tale area –sottolinea il consigliere - consentirà notevoli risparmi di traffico ed una minore congestione urbana all’interno della città di Catanzaro e funzionerà anche da hub per l’Aeroporto Internazionale di Lamezia Terme (con una potenziale domanda di almeno 5.000 passeggeri al giorno, 300 all’ora) che sarà organicamente collegato alla potenziata linea Lamezia – Sambiase – Nicastro – Germaneto – Lido, al corridoio Tirrenico Palermo – Roma – Milano – Genova, allo stesso hub  con funzione di parcheggio di medio-lungo termine. L’Hub regionale di Trasporti di Lamezia Terme  sarà considerata pertanto ‘area di azione speciale’”.
“Ho chiesto, ed ottenuto, infine, l’inserimento nel ‘Piano Regionale dei Trasporti - Linee Guida Luglio 2013’, di una previsione relativa alla realizzazione di uno svincolo autostradale della A3 SA/RC, intermedio rispetto alle attuali uscite di Lamezia Terme e Pizzo Calabro, di accesso diretto, dal territorio di San Pietro Lametino, all’area industriale di Lamezia, sede del Consorzio Industriale della Provincia di Catanzaro” – fa presente Magno.
“L’operatività e vitalità di quest’area, in continua espansione, non può prescindere, infatti, dalla realizzazione di questa opera infrastrutturale perchè in tal modo essa potrà essere messa in rete con le altre aree industriali ed il resto del sistema intermodale calabrese esistente. Ringrazio, pertanto, i colleghi della Commissione ed il Presidente Gianluca Gallo che – conclude Magno - hanno voluto condividere queste mie richieste, nonché l’Assessore Fedele che, sono sicuro, sosterrà con la stessa determinazione già dimostrata durante il percorso di approvazione in Commissione, le stesse riflessioni anche nel futuro Piano Regionale dei Trasporti sì da consentire all’area centrale della Calabria di rafforzarsi ulteriormente”.