Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 03 Dicembre 2020

Nel nome di Federica un parco giochi per i bambini

Si arricchisce di contenuti concreti l’attività dell’associazione di volontariato di Reggio Calabria “Per Federica Onlus” impegnata in azioni di solidarietà civile, sociale e culturale, con lo sguardo rivolto, anche e soprattutto, alle diverse esigenze territoriali nel settore dell’infanzia. image-05-02-16-11-04-1L’ultima novità è il progetto- che si avvale della competenza dei docenti universitari Musarella, Abenavoli e Manti, coordinati dal prof. Massimo Lauria- finalizzato a riqualificare ed attrezzare con giostre inclusive (fruibili anche da bambini diversamente abili), un’area verde della città dello Stretto. Ebbene, la convenzione con cui l’Amministrazione comunale ha concesso in adozione all’associazione il parco ludico di Via Botteghelle sta dando frutti visibili e tangibili sulla strada che porta alla creazione di uno spazio verde, debitamente attrezzato, ai bambini con una particolare attenzione dedicata a chi giornalmente combatte la disabilità. “Le giostre inclusive, permettendo a tutti di poterne fruire, garantiscono la necessaria socializzazione, assicurando una indubbia ricaduta positiva soprattutto nei confronti dei bambini diversamente abili”, image-05-02-16-11-04-3spiega il presidente Maurizio Cacozza, ricordando “che l’associazione finanzia i propri progetti esclusivamente con le contribuzioni volontarie raccolte soprattutto in occasione degli eventi organizzati e con la devoluzione del 5 x 1000 e che, pertanto, ogni intervento deve essere ponderato e programmato anche in relazione alle possibilità economiche”.
Anche in occasione di eventi improvvisi, come i tanti sbarchi di immigrati che hanno preso d’assalto il porto reggino soprattutto nei mesi caldi, l’associazione non ha mancato di dare il proprio contributo fornendo tutta una serie di prodotti per fronteggiare l’emergenza dei piccoli ospiti. Adesso, l’attualità è spostata su Parco Botteghelle dove i lavori proseguono con l’intento di consegnare ai bambini un luogo gradevole e vivibile. E’ stato, infatti, ultimato il prato verde che apparirà in primavera in tutto il suo splendore; image-05-02-16-11-04-4inoltre si è proceduto, con l’intervento di mezzi meccanici, alla pulizia dell’area confinante con il palazzetto dello sport che presentava rifiuti di ogni genere mentre piante e alberelli aspettano solo che maturi il tempo necessario per la loro crescita con tanto di gradimento anche per l’occhio. “La speranza è che i nostri sforzi non vengano vanificati da atteggiamenti dettati da scarso senso civico, considerando che il giorno dopo la piantumazione sono scomparse due piante e che i tombini predisposti a seguito della installazione dell'impianto di irrigazione più volte sono stati irrimediabilmente danneggiati e già sostituiti. Per tale ragione, abbiamo richiesto al Comune la possibilità di predisporre almeno un adeguato servizio di vigilanza e l’installazione di videocamere”, conclude Maurizio Cacozza.