Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Martedì, 01 Dicembre 2020

Decennale Fortugno, Pasqua (O. P.): “E’ nostro dovere percorrere la strada della legalità”

"La nostra presenza qui oggi all'evento commemorativo del Vicepresidente del Consiglio regionale Francesco Fortugno, nel decennale della sua barbara uccisione - ha dichiarato il consigliere regionale Vincenzo Pasqua - vuole essere testimonianza chiara e sincera dell'impegno incrollabile della massima Istituzione "La nostra presenza qui oggi all'evento commemorativo del Vicepresidente del Consiglio regionale Francesco Fortugno, nel decennale della sua barbara uccisione - ha dichiarato il consigliere regionale Vincenzo Pasqua - vuole essere testimonianza chiara e sincera dell'impegno incrollabile della massima Istituzione calabrese nel contrasto alla criminalità e al malaffare.

Il consigliere Vincenzo Pasqua (Oliverio Presidente) Il consigliere Vincenzo Pasqua (Oliverio Presidente)


Quel tragico momento ha segnato per la nostra regione un punto di non ritorno richiamando ognuno di noi - ha sottolineato il consigliere - a percorrere con ancora maggiore fermezza e determinazione la strada della legalità. L'esempio di Francesco Fortugno - ha detto Vincenzo Pasqua - ci spinge a tenere costantemente alta la barra della serietà e dell'impegno contro una criminalità sempre più sprezzante e pervasiva che cerca caparbiamente di inserirsi nei meccanismi di funzionamento delle Istituzioni per governarne i processi e dettare le decisioni. E' un dovere non solo per quanti detengono pubbliche responsabilità ma per tutti i cittadini - ha proseguito l'esponente politico - convergere nella battaglia contro ogni forma di corruzione, intimidazione e malaffare e far sprigionare tutte le energie sane in grado di originare veri percorsi di sviluppo che vedano protagoniste le nuove generazioni desiderose di costruire in Calabria un futuro non più inficiato dal condizionamento dei poteri criminali. Opereremo incessantemente in questa direzione - ha concluso Vincenzo Pasqua - certi di poter contribuire a scrivere una svolta per la nostra regione".