Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Martedì, 24 Novembre 2020

Reggio lancia le racchette del domani

Il Tennis Europe Junior Masters, evento conclusivo del Tennis Europe Junior Tour, di cui quest’anno ricorre il XXV° anniversario, torna, per l’ottava volta, quinta consecutiva, al circolo “Rocco Polimeni” di Reggio.

I vincitori della passata edizione (Potapota, Miletic, Valkusz e Khun) I vincitori della passata edizione (Potapota, Miletic, Valkusz e Khun)


Prestigiosa vetrina continentale di tennis giovanile, l’evento racchiude i valori più alti dello sport agonistico ma non dimentica l’importanza della solidarietà per concorrere a costruire una comunità più vicina ai bisogni dei più deboli. Così, accanto alle più forti racchette under 14 e under 16 maschili e femminili (32 tennisti in totale in rappresentanza di 15 Paesi), che si sfideranno dall’otto all’undici ottobre (sono quelle che nel 2015 hanno ottenuto i migliori risultati si sfideranno sui campi in terra rossa di Parco Pentimele), l’attenzione si potrà soffermare sulla novità di questa edizione: il “Villaggio della solidarietà internazionale”, progetto umanitario promosso dal Ct Polimeni in sinergia con il Coordinamento diocesano di prima accoglienza (rappresentato nell’occasione dall’avv. Santostefano), che prevede l’allestimento, in concomitanza con il torneo, di stand per la raccolta di indumenti, alimenti e donazioni varie da destinare ai migranti che sbarcano in città (tra gli stand che verranno allestiti per l’occasione, quello dell’Adspem Fidas Onlus, per sensibilizzare alla donazione del sangue di cui spesso c’è bisogno durante gli sbarchi).circolo Tennis rocco polimeni Dunque, è tutto pronto per il grande appuntamento che ancora una volta conferma la credibilità che il sodalizio reggino ha maturato in tutti questi anni che lo hanno visto ospitare manifestazioni di alto profilo internazionale, tra cui il campionato mondiale femminile a squadre nel 2009, di cui si torna a parlare dopo la storica finale tutta italiana agli Us Open di America tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci, protagoniste diquella finale reggina entrata nella storia con la conquista azzurra. In ogni caso, la manifestazione giovanile sarà l’occasione per rilanciare l’immagine della Calabria anche in termini di quell’accoglienza che non è mai mancata nel corso delle precedenti edizioni. E’ il saluto caldo dei dirigenti ed appassionati a tutte le giovani promesse che cercano dalla città dello Stretto una conferma del loro valore, portando le tradizioni e le usanze dei rispettivi Paesi e rappresentando, tutti insieme, l’immagine di una Europa unità nella diversità delle loro bandiere. Un motivo in più per assistere ad incontri di altissimo livello tecnico, essendo il Junior Tour di Tennis Europe unanimemente considerato come la maggiore competizione giovanile a livello pan-europeo, senza eguali negli altri sport.