Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Mercoledì, 12 Agosto 2020

“Qualcosa di personale”, primo inedito di Mafalda Toscano

Ha grinta e determinazione da vendere Mafalda Toscano, giovane cantante di Melito Porto Salvo, che ha all’attivo diverse esperienze: ai casting del programma “Amici” e di “Xfactor”, dove ha superato, in entrambe le occasioni, le prime selezioni; al premio Mia Ha grinta e determinazione da vendere Mafalda Toscano, giovane cantante di Melito Porto Salvo, che ha all’attivo diverse esperienze: ai casting del programma “Amici” e di “Xfactor”, dove ha superato, in entrambe le occasioni, le prime selezioni; al premio Mia Martini e al Festival di Castrocaro; ed in più, il successo al “Memorial Mino Reitano” con il brano “Il mio canto libero” di Lucio Battisti.

Mafalda Toscano


Ed ecco il primo inedito: “Qualcosa di personale”, portato in concorso per Sanremo giovani nuove proposte dal produttore discografico Natale Centofanti, con l’etichetta la Sinergie produzioni. “Purtroppo-esordisce Mafalda-, non ha superato le selezioni, al contrario di nomi più conosciuti, ma riscontri positivi non sono mancati. Il testo è impegnato ed invita a riflettere su una società dove l’apparire è ancora più importante dell’essere e dove si finisce con il giudicare troppo facilmente. Ed allora, io dico: ben vengano le critiche che sono momenti di crescita, ma purchè siano costruttive ed accompagnate da una proposta e da una alternativa. Criticare solo per denigrare non va bene”. Il brano, pubblicato su Yuotube, sta ricevendo grandi consensi sul web; basta ciccare su “Qualcosa di personale” per restare stregati dalla voce calda, tratto di quella mediterraneità profonda che connota una forza interiore che aspetta solo di esplodere in musica e arte. “Ho fatto una scelta precisa: non parlare d’amore, tema forse anche scontato quando si è agli inizi di un percorso ed si preferisce puntare su qualcosa che possa avere maggiore presa nell’immaginario popolare- ammette-. Ma, per quanto mi riguarda, credo che l’amore non rappresenti ancora la mia vita e tutto quello che può darmi e insegnarmi. Al contrario, il testo che il maestro Severino ha cucito sullamia persona e il suo valore aggiunto- che mi gratifica parecchio- è rappresentare, attraverso il mio sentire, le storie di tante donne che soffrono ma credono sempre nel loro sogno, al di là delle cattiverie umane”. Un sogno che, sul palco, Mafalda trasferisce con grande naturalezza; 25 anni e tante idee nell’animo che esprime con la facilità di una veterana e con una mediterraneità profonda che connota una forza interiore che non chiede altro di esplodere in musica e arte. D’altra parte, al canto, Mafalda è sempre stata fedele: sono passati dieci anni dalla prima partecipazione al concorso canoro avvenuta al teatro cinema Odeon di Reggio Calabria, quando ottenne il riconoscimento più difficile: il premio della critica per il celebre brano “Notturno” di Mia Martini. Ebbene, adesso che la vita le ha riservato molto di più delle recite scolastiche che condivideva con le compagne di scuola, in una fase più matura, la sfida è andare avanti. “Ed è quello che conto di fare- rilancia-, sapendo di potere contare su persone come il maestro Domenico Severino che credono in me. Piano e voce, insieme, una sera d’estate: così tra noi è scoppiato un colpo di fulmine artistico che mi auguro diventi un sodalizio sempre più importante, dal momento che stiamo lavorando alla scelta dei brani che faranno parte del mio primo EP. La scintilla è stata “Giardini di marzo” del grande Battisti; lui ha sentito la mia interpretazione e poco dopo il progetto è partito con queste sue parole. “Non mi sarei mai preso la briga di rappresentarti se non fossi stato davvero colpito da te”.

Di seguito il link del video della canzone:

http://www.youtube.com/watch?v=tupjqYA2dLQ