Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 05 Giugno 2020

D’Agostino: “La visita dell’on. Pittella esprime la rinnovata attenzione dell’Europa verso la Calabria”

“Domani accompagnerò il Presidente del gruppo Socialisti e Democratici al Parlamento Europeo on. Gianni Pittella nella sua visita istituzionale in provincia di Reggio Calabria.

Il vicepresidente del Consiglio Francesco D'Agostino Il vicepresidente del Consiglio Francesco D'Agostino


In agenda l’incontro con il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, la visita al personale volontario dell’Onlus che gestisce la struttura Ace di Pellaro, e l’appuntamento con la comunità dei migranti, degli esuli e dei rifugiati politici di Riace”.
E’ quanto rende noto il Vice Presidente del Consiglio regionale della Calabria Francesco D’Agostino secondo il quale “La visita istituzionale dell’onorevole Gianni Pittella sottolinea, ancora una volta, la rinnovata attenzione dell’Europa verso la nostra regione. Al centro della discussione - ricorda il Vice Presidente D’Agostino - il programma Pon Metro e il ruolo di Reggio Calabria nell’ormai prossimo passaggio istituzionale della Provincia in Città Metropolitana. Ma anche l’attenzione per la realtà sanitaria di Pellaro, dove la medicina solidale trova nell’Ace un concreto punto di riferimento, e la realtà positiva di Riace, Comune della Locride dove l’accoglienza e la solidarietà hanno trovato una casa naturale e terreno fertile per far crescere unpercorso di integrazione che è esempio virtuoso per l’intera Europa”.
Per il Vice Presidente del Consiglio regionale: “La presenza del Presidente Gianni Pittella sarà un’occasione di confronto su temi sensibili per la nostra area, al fine di individuare nuovi percorsi di rilancio che vedano l’Europa protagonista a sostegno del percorso di cambiamento avviato per questa regione”.