Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Lunedì, 26 Ottobre 2020

La solidarietà del vicepresidente D’Agostino al sindaco e all’intera comunità di San Procopio

“La scuola è il luogo dell’incontro, della conoscenza e dell’educazione. Dargli fuoco, quindi, è una barbarie compiuta contro il nostro stesso futuro, oltre che un vile gesto criminale”.

Il vicepresidente del Consiglio Francesco D'Agostino Il vicepresidente del Consiglio Francesco D'Agostino


È quanto ha affermato il Vice Presidente del Consiglio regionale Francesco D’Agostino che, in merito all’atto intimidatorio perpetrato ai danni dei locali della scuola elementare di San Procopio, ha ribadito: “La più ferma condanna dell’atto compiuto contro un opificio di cultura e, contestualmente, in spregio ai progetti di rinascita di un’intera comunità cittadina”.
“Porgo - ha proseguito D’Agostino - la mia solidarietà e il mio sostegno al sindaco Edoardo Lamberti Castronuovo, che è figura impegnata attivamente nelle battaglie per la legalità e per il rilancio culturale di questa terra, e all’intera comunità locale di San Procopio, nella certezza che, da subito, questi torneranno ad adoperarsi per la riapertura della scuola comunale. L’auspicio - ha concluso il Vice Presidente del Consiglio - è che il lavoro prezioso delle Forze dell’Ordine getti presto luce su questa triste vicenda”.