Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 03 Luglio 2020

Conferenza dei presidenti di gruppo: fissate due sedute di Consiglio regionale entro venerdi' 4 agosto

Si è riunita a palazzo Tommaso Campanella la Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari. L'organismo, i cui lavori sono stati coordinati dal presidente del Consiglio regionale della Calabria Nicola Irto, ha affrontato una discussione ad ampio raggio, che ha riguardato Si è riunita a palazzo Tommaso Campanella la Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari. L'organismo, i cui lavori sono stati coordinati dal presidente del Consiglio regionale della Calabria Nicola Irto, ha affrontato una discussione ad ampio raggio, che ha riguardato sia l'attuale momento politico-istituzionale, sia i principali temi sociali al centro dell'agenda dell'Assemblea.Palazzo-campanella
L'articolata e ampia discussione ha coinvolto i rappresentanti dei Gruppi, tutti presenti ad eccezione della consigliera Sculco che ha chiesto congedo.
La Conferenza ha calendarizzato le prossime sedute dell'Aula, tenendo conto sia delle scadenze di metà legislatura, sia della necessità di affrontare questioni di stretta attualità, che si configurano come autentiche emergenze sociali.
In tal senso, la Conferenza ha unanimemente deciso che il Consiglio regionale terrà due sedute entro venerdì prossimo 4 agosto, giorno che segnerà la sospensione delle attività istituzionali per il periodo estivo. Improrogabilmente entro quella data, la prima delle due tornate avrà ad oggetto l'elezione per il rinnovodell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale. Nella successiva riunione, l'Assemblea si occuperà dell'emergenza migranti.
Su quest'ultima questione è emersa la comune volontà dei Gruppi di dare vita a un dibattito politico-istituzionale che affronti una materia di cruciale importanza, alla luce del complesso scenario euromediterraneonel quale si ritrova l'Italia. Uno scenario che vede la Calabria tra le regioni più esposte all'imponente e massiccio fenomeno dei flussi migratori e, al contempo, in prima linea nell'accoglienza dei migranti. A tal proposito, i presidenti dei Gruppi consiliari hanno convenuto che è necessario un confronto democratico di alto profilo sul delicato bilanciamento dei diversi interessi in gioco e sulle eventuali iniziative da intraprendere nell'ambito delle prerogative del Consiglio regionale.