Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Mercoledì, 21 Ottobre 2020

Giornata mondiale dei diritti dell’Infanzia: tanti i valori ribaditi a Palazzo Campanella

“Quest’evento deve necessariamente andare oltre il momento puramente celebrativo per assumere il senso di profonda riflessione con spunti che possano contribuire a disegnare un percorso sinergico e costruttivo affinchè i temi sull’infanzia possano trovare sempre più concreta attuazione sul territorio “Quest’evento deve necessariamente andare oltre il momento puramente celebrativo per assumere il senso di profonda riflessione con spunti che possano contribuire a disegnare un percorso sinergico e costruttivo affinchè i temi sull’infanzia possano trovare sempre più concreta attuazione sul territorio regionale”. IMG-20161110-WA0001Così il presidente Nicola Irto ha illustrato nell’aula Acri del Consiglio regionale l’evento in programma il 18 ed il 19 novembre prossimi nella città dello Stretto (il primo giorno sarà al Palacalafiore, il secondo a Palazzo Campanella). “Dobbiamo valorizzare nelle nostre tipicità ma, al tempo stesso, non dimenticare le criticità che ci accompagnano”, ha fatto ancora presente il presidente Irto ringraziando Antonio Marziale “per i sette mesi di proficuo lavoro che ha svolto da Garante”. Altro passaggio importante dell’intervento di Irto, le varie attività messe in campo dal Consiglio regionale per i giovani. Tra quelle richiamate, il concorso “Ragazzi in Aula”  e il premio “Don Italo Calabrò”, quest’ultimo con l’obiettivo che venga istituzionalizzato nel tempo. “Lo scorso anno, per la sua prima edizione, ha coinvolto solo le scuole reggine, questa volta anche quelle delle provincie ed il prossimo anno dell’intera regione”, ha promesso Irto. La Giornata mondiale dei diritti dell’Infanzia è stata fortemente voluta dal Garante Antonio Marziale e ha trovato sul suo cammino impregnato di sentimenti forti alleati importanti, a testimoniare l’importanza di mettere al centro del cambiamento della nostra società gli studenti. In direzione dell’affermazione dei diritti delle fasce più deboli, significativo il messaggio del presidente di Civitas, Luciano Gerardis che ha saputo dare vita ad uno strumento incentrato sui giovani di collegamento strategico con la società civile e con tutte le sue espressioni proiettate ad una crescita di sistema del territorio reggino. Diritti, legalità ed inclusione sociale, le parole chiave di “Civitas” che tornano nella Giornata mondiale, favorendo il quel binomio scuola-sport che ha registrato gli interventi del dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Mirella Nappa e del presidente regionale del Coni Maurizio Condipodero. Al tavolo della presidenza, anche l’assessore ai servizi sociali del Comune di Reggio Calabria Giuseppe Marino che ha disegnato l’impegno dell’Amministrazione comunale anche per riaprire gli asili nidi comunali.