Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Domenica, 20 Settembre 2020

Consiglio il 24 e il 31 marzo su sanità e question time

Il Consiglio regionale della Calabria tornerà a riunirsi giovedì 24 marzo prossimo, con all’ordine del giorno il dibattito sulla gestione della sanità. In tal senso, si è determinata all’unanimità la Conferenza dei capigruppo, su proposta del presidente Nicola Irto che Il Consiglio regionale della Calabria tornerà a riunirsi giovedì 24 marzo prossimo, con all’ordine del giorno il dibattito sulla gestione della sanità. In tal senso, si è determinata all’unanimità la Conferenza dei capigruppo, su proposta del presidente Nicola Irto che ha coordinato i lavori.seduta del 10.11.15 aula L’organismo consiliare è tornato a riunirsi a palazzo Campanella proprio per pianificare i prossimi appuntamenti con l’attività d’aula.
I presidenti dei Gruppi, facendo seguito alla programmazione dei lavori avviata nelle scorse settimane, hanno condiviso la necessità di procedere al confronto su questa delicata materia. “L’assemblea legislativa regionale – ha affermato il presidente Irto – è la sede naturale del confronto politico-istituzionale sui temi d’interesse della collettività, a cominciare proprio dalla sanità, che costituisce una delle fondamentali competenze riconosciute dal Titolo V alla Regione, nonché uno degli ‘asset’ più importanti dell’ente. La centralità di questa materia, sia sul piano politico-istituzionale, sia sotto il profilo gestionale, sia infine in termini di rilievo sui mass media, è evidente. E’ doveroso pertanto che l’Aula se ne occupi, come peraltro avevo già personalmente proposto. Auspico che il dibattito si riveli serio, proficuo e rigoroso, sia per il rilievo costituzionale del bene primario della salute, sia per l’esigenza, particolarmente avvertita in tutti i comprensori della Regione, di chiarezza e certezze sul futuro di questo comparto e sulla mappatura complessiva dei servizi erogati alla collettività”.
La Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari ha inoltre pianificato una successiva seduta per giovedì 31 marzo, quando si procederà con una nuova sessione del “question time”.