Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Mercoledì, 12 Agosto 2020

Chiappetta (Pdl): "Ottima idea ascoltare mons. Nunnari in commissione"

Il capogruppo del Pdl nel Consiglio regionale, Gianpaolo Chiappetta, commenta positivamente, in una dichiarazione, l'audizione dell'arcivescovo metropolita di Cosenza, mons.Salvatore Nunnari, nella Commissione antimafia del Consiglio regionale. ''Nelle ultime settimane sugli organi di informazione - afferma Chiappetta - abbiamo assistito ai numerosi dibattiti generati dalle posizioni espresse da due autorevoli protagonisti della Chiesa calabrese, l'arcivescovo di Cosenza, mons. Salvatore Nunnari, ed il vescovo di Locri, mons. Giuseppe Fiorini Morosini. Tutti i commenti espressi e pubblicati dai quotidiani hanno reso evidente come e quanto in Calabria esista piena consapevolezza della necessita' di discutere, confrontarsi, ragionare insieme sul ruolo attuale della 'ndrangheta e su cosa la societa' civile, nel suo complesso laico e religioso, deve fare per estirpare questo autentico cancro che mina dalle fondamenta la democrazia e l'economia calabrese''. ''Accolgo dunque con estrema soddisfazione e condivisione - aggiunge Chiappetta - la scelta di ascoltare nella seduta della Commissione regionale antimafia le parole e le opinioni di mons. Nunnari, la sua voce e' quella di una Chiesa calabrese che unitariamente, in due distinti documenti della Conferenza episcopale, ha espresso parole forti e dure contro la 'ndrangheta e rivolto, al contempo, un monito preciso ai cattolici. A quelli veri ed a quelli che si ritengono tali, scimmiottando una religiosita' che li porta a miscelare la fede ed i simboli religiosi con pratiche criminali. La Calabria e noi tutti abbiamo bisogno del contributo di ascolto, esperienza, saggezza e guida dei Vescovi. La loro parola puo' concretamente interrogare le coscienze e scuotere la societa' e la politica calabrese''. ''Penso - conclude il capogruppo del Pdl - che la partecipazione di mons. Nunnari alla riunione di un organismo laico come la Commissione regionale Antimafia sia un segnale incoraggiante, condivisibile e degno di nota''