Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 05 Giugno 2020

Chiappetta (Pdl): "Il gruppo Pd fa solo propaganda"

''La nota diramata a conclusione della riunione del gruppo consiliare regionale del Partito Democratico rappresenta la manifestazione piu' evidente di come in Calabria sia duro amorire il vizio di privilegiare l'opportunismo all'onesta' intellettuale, l'ingiustificato catastrofismo ad una seria e costruttiva ''La nota diramata a conclusione della riunione del gruppo consiliare regionale del Partito Democratico rappresenta la manifestazione piu' evidente di come in Calabria sia duro amorire il vizio di privilegiare l'opportunismo all'onesta' intellettuale, l'ingiustificato catastrofismo ad una seria e costruttiva analisi della realta'''. Lo sostiene, in una nota, il capogruppo del Pdl alla Regione, Gianpaolo Chiappetta. ''Dimostra come il Partito Democratico, in gran parte responsabile dello sfascio che abbiamo ereditato e sul quale stiamo intervenendo con decisione - aggiunge - piuttosto che sviluppare un confronto serio sui problemi e sulle possibili soluzioni preferisce agitare, con approccio elettorale, propagandistico ed immotivatamente strumentale, un lungo elenco di verita' parziali, di bugie manifeste, di argomenti privi di qualsiasi effettiva aderenza alla realta'. L'azione della Giunta regionale e del presidente Scopelliti non e' affatto deficitaria. E' invece assolutamente coraggiosa in una condizione difficile per problemi non solo calabresi e difficolta' che riguardano il Paese intero''. ''Il gruppo regionale del Pd - dice ancora Chiappetta - parla del sistema sanitario declamando a gran voce, e spacciandole per vere, inesattezze ed autentiche bugie. Stiamo portando avanti il Piano di rientro e ridisegnando concretamente l'organizzazione sanitaria. Il sistema sanitario ereditato dalla giunta di centrosinistra, nel caso gli esponenti del PD lo avessero dimenticato, era quello protagonista di debiti e casi di malasanita' di cui si sono ripetutamente occupati gli organi di informazione nazionale. Per quanto attiene alle risorse finanziarie, vorremmo sottolineare che la Sua e' stata resa operativa dalla Giunta Scopelliti e la gestione delle Asp ha generato risparmi grazie all'assoluto rigore impresso dal centrodestra. Sui precari, problema ereditato, abbiamo avanzato una precisa proposta di soluzione in considerazione delle leggi nazionali, straparlare diversamente vuol dire solo essere protagonisti di una sterile quanto irresponsabile strumentalizzazione. Diversamente non si spiegherebbe nemmeno la richiesta di una commissione sulla Sorical, una vicenda quest'ultima che supera il paradosso, valica ogni immaginazione, trascende da qualsiasi linearita' di pensiero e posizione. Sulla questione Sorical, infatti, il centrodestra non solo non ha nessuna responsabilita', ma non puo' fare a meno di ricordare che la stessa richiesta avanzata nella scorsa legislatura fu inopinatamente rigettata dagli stessi protagonisti che oggi rivendicano la necessita' della Commissione. Parliamo liberamente di Sorical ma, e' questo gli esponenti del PD lo sanno bene, le uniche responsabilita' riguardano proprio la loro gestione. Vale la stessa cosa per Arssa ed Afor. Il PD trasforma in una presunta nostra responsabilita' il coraggio che abbiamo avuto nel procedere verso una riforma necessaria e da loro solo e per anni declamata a parole. A loro stava bene una liquidazione infinita e nella quale poter agire come meglio si credeva. Ma non vale nemmeno la pena replicare punto per punto perche' le ragioni indicate dal gruppo del Partito Democratico sono tutte segnate dal vizio originario della strumentalita', vizio trasformatosi in un costume, o meglio malcostume politico che lascia francamente disorientati''. ''Non dobbiamo trarre alcuna conseguenza negativa - conclude Chiappetta - dalla gestione e dall'impegno della Giunta e del Presidente Scopelliti. Stiamo lavorando ed ottenendo risultati nell'interesse dei calabresi ed e' l'unica direzione che intendiamo mantenere. Le stralunate considerazioni del gruppo regionale del Pd sono immotivate, irricevibili ed in definitiva inutili perche' prive di fondamento''.