Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 04 Dicembre 2020

Il Pd sul rinnovo dell'Ufficio Presidenza: fiducia in Amato e Sulla

Presieduta dall'onorevole Sandro Principe, si è svolta questa mattina a Lamezia Terme la riunione del gruppo del Pd in seno al Consiglio regionale della Calabria. All'incontro, a cui ha partecipato anche il commissario regionale del partito prof. Alfredo D'Attorre, hanno preso parte i consiglieri Amato, Battaglia, Censore, De Gaetano, Franchino, Guccione, Maiolo, Scalzo e Sulla. "I democratici,  spiega una nota - che hanno discusso gli aspetti relativi al rinnovo dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale, hanno espresso unanimemente apprezzamento e condivisione per il lavoro svolto dagli on.li Amato e Sulla, manifestando, però, un giudizio critico rispetto alla decisione assunta dalla maggioranza di centrodestra di anticipare la scadenza dell'ufficio di presidenza, prevista statutariamente per il prossimo mese di novembre. Tale determinazione, - si legge – a parere dei democratici, sembra rispondere piu' alle esigenze di equilibrio interno alla maggioranza di governo, piuttosto che agli interessi dei cittadini calabresi. Cio' - si fa notare - anche in considerazione degli importanti impegni istituzionali sul tema del lavoro e delle riforme, gia' calendarizzati per i consigli del 4 e del 24 settembre pp.vv., e che oggi vengono posposti al rinnovo dell'ufficio di presidenza. I democratici, infine, hanno dato mandato all'ufficio di presidenza del gruppo, di incontrare gli altri gruppi di minoranza "per condividere un percorso ed un lavoro comune relativamente ai prossimi importanti appuntamenti consiliari, a partire proprio dal rinnovo dell'ufficio di presidenza".