Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 28 Novembre 2020

Principe (Pd) “Sulla mozione Pro Calabria obiezioni vuote

“Le dichiarazioni di alcuni esponenti del centrodestra sulla mozione Pro Calabria, che a breve sarà presentata dai parlamentari calabresi, primo firmatario alla Camera dei Deputati, l'on. Pierluigi Bersani, sono veramente  vuote e, quindi, prive di valenza politica. Invece di apprezzare lo sforzo del Pd, teso a sensibilizzare il Governo in carica sulle tante emergenze calabresi che dipendono direttamente da funzioni e compiti dello Stato (sicurezza, infrastrutture, istruzione, etc.), il centrodestra da' i numeri”. E' quanto afferma  l'on.  Sandro Principe, capogruppo del Pd in  Consiglio regionale.

“L' iniziativa parlamentare - aggiunge  - che evidenzia la limpida cultura di governo del Pd, il centrodestra calabrese tenta di sminuirla facendola passare per elettoralistica, forse sentendosi espropriato del suo ruolo di sollecitatore istituzionale del Governo di Roma; ruolo che purtroppo non  e' riuscito mai a svolgere in questi due anni e mezzo: praticando un religioso silenzio quando era in carica Berlusconi e facendosi vivo poi in vuote proteste con l'avvento di Monti. Nelle democrazie moderne succede normalmente che inefficienze ed incapacità di governare i processi e le emergenze, vengano addebitate, giustamente, a chi governa che, però, gode delle positività di cui si arricchisce la comunità amministrata, anche quando queste positività dipendono da fattori esterni, per come succederebbe in Calabria se il Governo  di Roma desse qualche segnale positivo”.

“Degli esiti positivi che noi ci auguriamo potranno scaturire per la Calabria dalla mozione dei democratici -conclude il capogruppo del Pd - presumibilmente si avvantaggerà, in termini di incidenza sulla pubblica opinione, anche e, forse, soprattutto il centrodestra che governa la Regione. E', pertanto, evidente che la nostra iniziativa e' tutt'altro che strumentale ed elettoralistica, ma genuinamente Pro Calabria. Una bella lezione, in definitiva, di cultura di governo”.