Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Martedì, 24 Novembre 2020

Riforma Afor: le obiezioni del Pd

“L’andamento dei lavori della seconda Commissione ha fatto emergere le perplessità che aveva posto il gruppo consiliare del Partito democratico con la richiesta di approfondimento in precedenza avanzata in merito alla riforma dell’Afor, e non accolta dalla maggioranza di centrodestra." “L’andamento dei lavori della seconda Commissione ha fatto emergere le perplessità che aveva posto il gruppo consiliare del Partito democratico con la richiesta di approfondimento in precedenza avanzata in merito alla riforma dell’Afor, e non accolta dalla maggioranza di centrodestra." E' quanto asseriscono i consiglieri regionali del Pd Censore, Battaglia, Guccione e De Gaetano, secondo i quali  "approvare un testo normativo, come fatto oggi in presenza di criticità finanziarie allo stato insuperabili, peraltro espresse anche dal dipartimento Bilancio che pregiudicano la stabilità finanziaria della legge, significa volere compromettere in maniera irreversibile un progetto di riforma di cui la Calabria necessita e su cui è avvertita la piena consapevolezza di tutte le forze politiche calabresi”.

I consiglieri De Gaetano, Battaglia e Guccione durante i lavori della II Commissione