Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Lunedì, 26 Ottobre 2020

L'intervento del presidente Bova all'istituto Alvaro-Gebbione di Reggio Calabria

“La giornata odierna, oltre ad essere la ricorrenza  internazionale contro la Violenza sulle Donne, richiama per i suoi alti contenuti sociali e culturali la grande manifestazione che si è tenuta il 21 ottobre scorso sul Lungomare Falcomatà, quando tutti insieme, “La giornata odierna, oltre ad essere la ricorrenza  internazionale contro la Violenza sulle Donne, richiama per i suoi alti contenuti sociali e culturali la grande manifestazione che si è tenuta il 21 ottobre scorso sul Lungomare Falcomatà, quando tutti insieme, istituzioni, associazioni e comunità, abbiamo detto NO! a tre  forme di violenza: quella sulle donne, della ‘ndrangheta e l’indifferenza”.Arturo bova
Così  ha affermato il presidente della Commissione regionale antindrangheta Arturo Bova partecipando ad un incontro con gli studenti dell’Istituto comprensivo ‘Alvaro-Gebbione’ di Reggio Calabria, in occasione dell’iniziativa ‘Tutti insieme per un mondo migliore’, promossa dalla Fidapa di Reggio Calabria.
“I dati allarmanti – ha detto Bova – che la cronaca continuamente ci riporta sulla violenza contro le donne  connotano un fenomeno purtroppo in grande crescita che, pertanto, va affrontato con metodi e strumenti nuovi e, quindi, non soltanto sul piano della sanzione.  Da qui l’importanza della creazione di un network che tenga insieme le realtà femminili, un indirizzo cui il Consiglio regionale ha fornito recentemente un contributo di notevole valore istituzionale approvando all’unanimità l’istituzione dell’Osservatorio sulla Violenza di Genere. Noi lavoreremo – ha concluso Arturo Bova – affinchè attraverso questo luogo di riferimento, enti locali e associazioni possano operare insieme proprio per impedire ogni forma di violenza, aiutando e sostenendo le donne in difficoltà ed in pericolo di vita”.