Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 31 Ottobre 2020

Bova risponde a Marziale: "A presto, convocazione Stati generali della scuola"

“Prendo atto dell’invito che mi ha rivolto il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza e ne condivido lo spirito nella consapevolezza, che mi appartiene da sempre, che le parole, l’indignazione e i cortei, seppur necessari, non portano a niente.

Il presidente della Commissione contro la 'ndrangheta Arturo Bova Il presidente della Commissione contro la 'ndrangheta Arturo Bova


Nessuna istituzione, più della scuola, può servire a coinvolgere i giovani in modo costruttivo, sensibilizzandoli sui valori fondanti della nostra società e rendendoli protagonisti di un processo di cambiamento fondato sulla cittadinanza attiva e sul senso profondo di appartenenza alla comunità”.
Così, il presidente della Commissione contro la ‘ndrangheta Arturo Bova accoglie la richiesta di Antonio Marziale “di volersi attivare subito in favore di iniziative sul territorio che avvicinino le famiglie alla scuola”, dopo i recenti episodi incendiari, che hanno coinvolto la scuola di Ricadi (VV) e l’asilo Santa Venere di Reggio Calabria.
“Con il dott. Marziale abbiamo piena sintonia esiamo impegnati a portare avanti un percorso condiviso affinchè i diritti delle categorie più deboli, come appunto quelli dei minori, non vengano annientati dal peso della criminalità organizzata. In questo contesto- aggiunge Arturo Bova-, l’idea come Commissione regionale anti ‘ndrangheta, è di convocare, a stretto giro di posta, gli stati generali della scuola ed il direttore generale dell'Ufficio Scolastico regionale della Calabria, Diego
Buchè per fare il punto della situazione e individuare azioni ed iniziative che possano favorire il collegamento tra il mondo della scuola ed il territorio con i tanti bisogni che lo rappresentano”.