Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Domenica, 05 Luglio 2020

Aieta (Pd): ”Piano Juncker, occasione per politiche di sviluppo regionale mirate”

La seconda Commissione consiliare “Bilancio, Programmazione economica, Attività produttive, Affari dell’Unione europea e relazioni con l’estero”, presieduta dal consigliere Giuseppe Aieta, ha approvato all’unanimità la risoluzione in merito alla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al La seconda Commissione consiliare “Bilancio, Programmazione economica, Attività produttive, Affari dell’Unione europea e relazioni con l’estero”, presieduta dal consigliere Giuseppe Aieta, ha approvato all’unanimità la risoluzione in merito alla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo europeo per gli investimenti strategici che rappresenta la dotazione finanziaria del Piano d’investimento per l’Europa (c.d Piano Juncker).

Il presidente della II Commissione Giuseppe Aieta Il presidente della II Commissione Giuseppe Aieta


Nell’illustrarne i contenuti, il presidente Aieta ha sottolineato “come i fondi messi a disposizione dal Feis possano essere un’ottima occasione per implementare politiche di sviluppo regionale mirate. L’interesse per la nostra Regione riguarda sia il finanziamento di grandi opere nel settore dei trasporti, fra i quali, nella lista presentata dall’Italia, figurano il porto di Gioia Tauro e ilcompletamento del tratto autostradale Salerno-Reggio Calabria, sia il finanziamento di progetti a livello nazionale che riguardano il piano ‘la buona scuola’ per l’ammodernamento degli edifici scolastici e la completa digitalizzazione delle scuole, il programma per la mitigazione del rischio idrogeologico e per la riqualificazione dei siti contaminati che, alla luce delle esigenze ed urgenze territoriali, rappresentano interventi cruciali per la Calabria”.
Nel corso dei lavori odierni è stato inoltre audito il dirigente generale reggente del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Forestazione, ing. Carmelo Salvino in merito alla proposta di legge del consigliere Bevacqua finalizzata al rilancio dell’agricoltura calabrese. La trattazione del provvedimento è stata rinviata a maggioranza così come, sempre a maggioranza, la Commissione ha disposto un maggiore approfondimento, in una successiva seduta, della proposta di legge del consigliere Cannizzaro per la disciplina, la tutela e la valorizzazione dell'apicoltura calabrese. Infine, i lavori si sono chiusi con l’audizione per conto di Casartigiani Calabria su problematiche che riguardano le imprese artigiane PMI calabresi, del segretario regionale Giovanni Aricò mentre per l’Ebac (Ente Bilaterale Artigianato Calabria), è stato ascoltato il responsabile Andrea Monteleone.
Hanno partecipato ai lavori i consiglieri: D’Acri, Giovanni Nucera e Giuseppe Neri.