Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 06 Agosto 2020

Il Consiglio regionale approva i rendiconti finanziari di Arpacal e Aterp. Disco verde su due proposte di legge per armonizzare i sistemi contabili e il riconoscimento dei debiti fuori bilancio

Il Consiglio regionale, presieduto da Nicola Irto, ha approvato a maggioranza quattro provvedimenti amministrativi di iniziativa della Giunta regionale inerenti la gestione finanziaria di Arpacal e Aterp.Seduta del 28.09.17_p Il presidente della seconda Commissione, Giuseppe Aieta, ha illustrato il contenuto dei provvedimenti che ha proposto all’esame dell’Aula, alla presenza del Vicepresidente e Assessore al Bilancio, Antonio Viscomi.
Nel prosieguo dei lavori, l’Assemblea ha altresì approvato di proposte di legge in materia di riconoscimento dei debiti fuori bilancio e di armonizzazione dei controlli dei sistemi contabili della Regione. Sull’argomento, il consigliere Carlo Guccione (Pd), ha chiesto al Vicepresidente Viscomi “se siano state o meno recuperate le somme del contenzioso contro l’ex direttore generale Franco Zoccali”,Seduta del 28.09.17 domanda a cui Viscomi ha risposto che sono ancora in corso le verifiche da parte dell’Avvocatura regionale, informando il Consiglio dell’avvio del procedimento disciplinare nei confronti del dirigente responsabile.
In tal senso, sono intervenuti anche i consiglieri Fausto Orsomarso, Wanda Ferro e  Domenico Tallini, i quali hanno chiesto alla Giunta regionale di attivare maggiori controlli sul proliferare dei debiti fuori bilancio e mettere argini all’enorme contenzioso. Tallini, in particolare, ha polemizzato con la maggioranza chiamandola in causa per avere condizionato le libere scelte dell’opposizione nella rielezione degli organi di governo del Consiglio regionale e delle Commissioni.
Seduta del 28.09.17_2Il Consiglio, continuando i lavori, ha approvato ordini del giorno e mozioni: sulla revoca del finanziamento per il Santuario di San Francesco di Paola (Aieta); sullo stato di inagibilità del Liceo Scientifico “E. Fermi” (Graziano); sul funzionamento della Casa della Salute di Scilla (Nicolò); sul pagamento delle indennità di posizione ai dipendenti della Giunta regionale con incarichi di Posizione organizzativa e Alta professionalità (Tallini); sulla mancata erogazione delle spettanze agli ex lavoratori in deroga (Arruzzolo); sulla tutela delle produzioni agrumicole e olivicole (Nicolò); sulla Sacal e sugli impegni per l’aeroporto di Reggio Calabria (Cannizzaro); sui ritardi per la realizzazione della Casa della Salute a Chiaravalle (Esposito).