Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 23 Ottobre 2021

Il segretario - Questore Nucera su dimissioni del sindaco di Benestare

“Ancora un primo cittadino costretto con la forza a rassegnare le dimissioni: il segnale di una pericolosa lotta senza quartiere messa in atto contro le istituzioni”.
E’ quanto afferma il Segretario Questore del Consiglio regionale Giovanni Nucera in merito all’attentato intimidatorio di cui è stato vittima il giovane Sindaco di Benestare Rosario Rocca.
“Non servono più, anche se assolutamente doverose, le espressioni di solidarietà e di vicinanza ad un amministratore, l’ennesimo ormai di una  lunga serie in  Calabria, assediato da una pressione criminale sempre più insopportabile. Comprendo perfettamente  - aggiunge Nucera -  la scelta di Rosario Rocca, dettata dall’impulso e dalla comprensibile paura,  di abbandonare l’incarico che occupava alla guida della cittadina della Locride”.
“ Postando su un social network la lettera della sue dimissioni e la fascia tricolore ripiegata, il Sindaco Rocca  ha compiuto un gesto forte che brucia come uno schiaffo sulle coscienze di molti.  Lo esorto a non sentirsi solo ed isolato nella sua missione di uomo e di rappresentante istituzionale, ma anche a non abbassarsi al volere di coloro che intendevano toglierlo di mezzo, perché lo consideravano, assieme alla sua Amministrazione, un impedimento agli affari più loschi” – prosegue Nucera.
“Solidarietà e comprensione  vanno all’intera comunità di Benestare, dove da mesi è in corso un offensiva senza precedenti persino contro la Chiesa locale” - sostiene il Segretario Questore del Consiglio regionale.
“Attendiamo con fiducia i risultati del lavoro che sicuramente Forze dell’Ordine e Magistratura stanno conducendo in quel territorio.  Sono certo che - evidenzia Nucera - presto verranno alla luce trame e mandanti di un vigliacco progetto tendente a minare l’equilibrio sociale e civile di una comunità, già gravata da mille altri problemi, che la politica, ad ogni livello istituzionale e di qualsiasi orientamento ideologico cerca di risolvere e superare”.
“Ma il ripetersi, ormai quotidiano, di questi episodi, impone risposte legislative e repressive decisive. Non possiamo più sopportare - conclude  il Segretario Questore - che ogni anelito di speranza, di crescita, di buona amministrazione e di giusta convivenza civile venga represso sul nascere, a garanzia degli interessi di pochi”.