Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Terza Commissione. Approvata legge per accesso al credito di separati e divorziati

La terza Commissione consiliare, ‘Attività sociali, sanitarie, culturali e formative’, presieduta dal consigliere Nazzareno Salerno (PdL),  ha approvato un progetto di legge di iniziativa dei consiglieri del gruppo Udc, Ottavio Bruni, Alfonso Dattolo e Gianluca Gallo, con cui si concede, La terza Commissione consiliare, ‘Attività sociali, sanitarie, culturali e formative’, presieduta dal consigliere Nazzareno Salerno (PdL),  ha approvato un progetto di legge di iniziativa dei consiglieri del gruppo Udc, Ottavio Bruni, Alfonso Dattolo e Gianluca Gallo, con cui si concede, in caso di separazione o di divorzio, un “assegno di mantenimento economico al coniuge debole quale garanzia di accesso al credito”.
“Scopo della legge – è scritto nella relazione di accompagnamento – è quello di rimuovere ogni ostacolo che impedisca la piena parità degli uomini e delle donne nella vita sociale, culturale ed economica. Infatti – continua la relazione – il coniuge debole economicamente non è solvibile per cui gli istituti di credito sono impossibilitati a concedere i prestiti richiesti.  Spesso si ha la necessità del prestito bancario per cure mediche – si sottolinea nella relazione – per lavori nelle abitazioni, o altri motivi. Con questa legge, non solo si offre una opportunità economica in più a chi ha particolarmente bisogno, ma si scrive un importantissimo passo in avanti sul fronte della democrazia paritaria tra i coniugi”.
La Commissione, inoltre, ha dato corso alle audizioni con il rappresentante del INRCA (Istituto nazionale di ricovero e cura per anziani), Giuseppe Zuccatelli, con il direttore generale dell’azienda ospedaliera ‘Annunziata’ di Cosenza, Paolo Gangemi, con il direttore generale dell’Asp di Cosenza, Gianfranco Scarpelli e con il responsabile dell’elisoccorso, Pasquale Gagliardi.
Prima di concludere i lavori, il presidente del gruppo consiliare del PdL, Gianpaolo Chiappetta, è intervenuto chiedendo al presidente Salerno di convocare a breve l’organismo sul tema della precarietà nel settore della sanità, “una questione davvero sentita ed avvertita – ha detto Chiappetta -  che aumenta il disagio sociale, per la quale è necessario lavorare per individuare soluzioni ampie e condivise”.
Il presidente Nazzareno Salerno, accogliendo le indicazioni del consigliere Chiappetta, peraltro condivise dai membri della Commissione, ha stabilito la convocazione dell’organismo per lunedì 10 dicembre, alle ore 15,30 a Palazzo Campanella.
Ai lavori della terza Commissione, hanno altresì contribuito i consiglieri: Scalzo e Guccione, del Pd; Bruni e Dattolo, dell’Udc; Vilasi (PdL), Ferdinando Aiello (Progetto democratico),  Parente (Scopelliti presidente) e Giordano (IdV).