Category: Viaggi e Paesaggi

In cima al Montalto/Tabernacolo d'autunno

In cima al Montalto/Tabernacolo d’autunno

“Disse allora Almira: parlaci dell’amore. Ed egli sollevò la testa[...]

Nov 21, 2017 | Visualizza articolo

L’erranza al tempo  dei prodigi cromatici. “Montea”  nella sua sfolgorante bellezza...

L’erranza al tempo dei prodigi cromatici. “Montea” nella sua sfolgorante bellezza…

I cammini non li dimentico. Mai. Covano nel mio cuore come tizzoni ardenti, celati nella cenere. Pronti a pulsare di luce scarlatta ad ogni lieve soffio di vento. Oggi è un giorno di cammini e di ricordi. Tanti. E per meglio ricordare devo raccontare. “Ogni viaggio ha un orizzonte verbale – diceva James Meumier – […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Aspromonte, cascate di Santa Trada/La ricchezza della povertà

Aspromonte, cascate di Santa Trada/La ricchezza della povertà

Pier Paolo Pasolini, in “Scritti Corsari”, nel 1974, all’epoca della politica dell’austerità per la crisi petrolifera: “[…] ci eravamo sbagliati a credere che la povertà fosse un male. […] Quando il dolore di vedermi circondato da una gente che non riconoscevo più – da una gioventù resa infelice, nevrotica, afasica, ottusa e presuntuosa dalle mille […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Grotta Rosa, Cascata di Timpa dell'Aquila: i Draghi di Magisano

Grotta Rosa, Cascata di Timpa dell’Aquila: i Draghi di Magisano

Come ho potuto dimenticare? Dimenticare quel triangolo magico di Sila Piccola che vive, pressoché sconosciuta ai più, sopra l’abitato di Magisano? Quando Salvatore Tozzo mi telefona per invitarmi a camminare nel paesaggio della sua Magisano, lo sorprendo con la prontezza del mio “si”. Fine agosto. Un agosto torrido e siccitoso. Sconvolto dagli incendi, che, a […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Cozzo del Principe e Macchialonga in Magna Sila/ L'umore del paesaggio

Cozzo del Principe e Macchialonga in Magna Sila/ L’umore del paesaggio

E’ il paesaggio ad influenzare i sentimenti dell’osservatore? O sono i sentimenti dell’osservatore ad influenzare il paesaggio? Ecco una domanda che avrebbe potuto porsi un Alexander von Humboldt, oppure un Herman Hesse, oppure un William Wordsworth, oppure un Johann Wolfgang Goethe, insomma, qualcuno dei grandi scrittori – e nello stesso tempo viaggiatori camminatori, esploratori – […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Il Vallone de la Melara ed il Monte Faghitello. L'essenziale visto con gli occhi del cuore

Il Vallone de la Melara ed il Monte Faghitello. L’essenziale visto con gli occhi del cuore

“I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli ogni volta”, scrive Antoine de Saint-Exupéry ne “Il piccolo principe”, un libro cult per tutti coloro che si stupiscono ancora dinanzi alla bellezza del creato e si considerano degli erranti irrefrenabili. L’autore vi narra della ingenua (da “ingenuus” ossia “nato […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
L’Abbazia di Fonte Laurato, il Vallone della Scalidda, Monte Barbaro e le grandi pietre. Un sogno di luce che dirada le ombre

L’Abbazia di Fonte Laurato, il Vallone della Scalidda, Monte Barbaro e le grandi pietre. Un sogno di luce che dirada le ombre

Ogni civiltà ha bisogno di risolvere l’istinto di morte che ha in grembo. Ce lo insegna Freud. Ce lo dice la Storia. Lo spiega Ernesto De Martino in “Furore, simbolo, valore”, libro che mi accompagna, nello zaino, durante il cammino di oggi. All’attacco, dalla Badia Florense (l’ordine creato da Gioacchino da Fiore) di Fonte Laurato, […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Per un’estetica (ed un’etica) del baratro. La via delle capre su Timpa del Demanio

Per un’estetica (ed un’etica) del baratro. La via delle capre su Timpa del Demanio

Stringe gli occhi, Luca. Scruta la macchia fitta. Annusa gli strapiombi. Allerta e nello stesso tempo calmo. Come un selvatico. Cerca. Che lì ci sia un attacco alternativo per la via che oggi vogliamo percorrere glielo hanno solo riferito. Deve trovare dove sta l’attacco. A istinto. L’avevano fatta facile i suoi amici. Ma nulla è […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Nella Valle del Raganello l’essenza identitaria del Mediterraneo. La felicità come oikofilia...

Nella Valle del Raganello l’essenza identitaria del Mediterraneo. La felicità come oikofilia…

“Per una coscienza moderna, un atto fisiologico, l’alimentazione, la sessualità etc., non è nient’altro che un processo organico, qualsiasi siano i tabù che ancora lo ostacolano (regole di buona educazione a tavola, limiti imposti al comportamento sessuale dai “buoni costumi”). Ma per i primitivi un tale atto non è mai soltanto fisiologico; esso è, o […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
La fiumara che ha un cuore. Aspromonte: nelle gole della “La Verde”

La fiumara che ha un cuore. Aspromonte: nelle gole della “La Verde”

Venerdì sera. Rientriamo da un mare “comandato” ed oltraggiato, nel Lametino. Con mia moglie e i miei due figli. A sette chilometri da casa dico a mio figlio, che sta guidando: “Ferma la macchina. Voi andate. Io torno a casa di corsa”. Pensano: “uno dei soliti colpi di pazzia di papà”. Tentano di dissuadermi: è […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Pagina 1 di 41234