Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Domenica, 15 Luglio 2018

UnionCamere: rapporto sull'economia locale

Lucio Dattola Presidente dell’Unioncamere Calabria
In uno scenario caratterizzato dalla globalizzazione dei mercati, la conoscenza è sempre più una risorsa strategica per la competitività delle imprese e per lo sviluppo di un sistema territoriale.

In un mondo che cambia rapidamente, è chiaro che chi coglie più velocemente i termini di questo cambiamento ,tiene sotto controllo più variabili determinanti della sua azione ed è più facilmente in condizione di orientare le proprie strategie in funzioni delle conoscenze economiche possedute.

Il presidente dell’Unioncamere Calabria Lucio Dattola


Qualsiasi intervento legislativo o finanziario che abbia come destinatario il sistema delle imprese e in generale il sistema economico territoriale ,non può dunque prescindere da un’approfondita conoscenza del contesto ,delle sua evoluzione, delle sue specificità .In momenti di crisi, periodo di maggiore e più diffusa attenzione sui dati statistici, le attività di osservazione, analisi ed informazione economica rivestono un ruolo ancor più importante, alla luce delle attese che la collettività ripone nella capacità della “politica” di fornire risposte immediate ed adeguate nell’individuare l’origine e le cause dei fenomeni e,soprattutto, le strategie di rilancio e non solo le misure emergenziali.

E tali attese aumentano la responsabilità di chi fa informazione economica.

Oggi più che mai occorre leggere la realtà attraverso la lente macro e micro-economica, osservando i fenomeni aggregati e analizzando in dettaglio situazioni specifiche, casi significativi, buone pratiche trasferibili, prefigurando gli scenari a breve e medio termine .

Vivendo in un mondo in continua evoluzione, è fondamentale poi apportare continue correzioni al modo di vedere le cose, osservare il cambiamento, mettere a fuoco il prevedibile futuro con dati sempre più aggiornati. La conoscenza è così centrale nello sviluppo dei processi economici e sociali non tanto e non solo per gestire il sistema (knowledge-based economy) ma anche, e ancor di più, per governare il cambiamento (knowledge-driven economy).

Fondamentale è riconosciuto il ruolo delle Camere di Commercio per la conoscenza dell’economia reale oltre che produttrici dell’informazione economica dotata di valore legale, “un bene pubblico perché è un bene strategico”.

La riforma della legge n.580/1993 introdotta dal d.lgs. n.,23/2010 conferisce alle funzioni di studio dell’economia locale ,alle unioni regionali le funzioni di osservatorio e monitoraggio dell’economia regionale, una nuova autorevolezza e caratteri di obbligo, in sintonia con l’accresciuta rilevanza assunta dalle Camere su questi temi. Il passaggio sostanziale è costituito dal “sigillo di competenza” apposto alle attività di studi e statistica del sistema camerale, che hanno raccolto la sfida di coniugare il rigore scientifico con una attenzione alla fruibilità dei risultati e alla utilità per i destinatari, ovvero, in termini generali, la collettività.

Così Il Rapporto di Unioncamere Calabria ha come scopo quello di approfondire la conoscenza dell’economia regionale proponendosi altresì quale strumento di analisi e programmazione dei processi di sviluppo sul territorio.

In tale prospettiva il Rapporto realizza a partire dal 2012 il monitoraggio del sistema economico calabrese attraverso un’indagine strutturale a cadenza annuale e un’indagine congiunturale a cadenza semestrale.

Ciò consente di monitorare l’andamento dell’economia reale nei differenziati sistemi produttivi locali, di offrire una maggior conoscenza dei processi di trasformazione in atto nei diversi settori e filiere del sistema regionale, di valutare dell’impatto di particolari fattori esogeni rilevanti, di mettere a fuoco aspetti ed esigenze particolari del sistema produttivo.

Unioncamere Calabria ,una importante interfaccia dell’Ente Regione per funzione istituzionale legislativamente riconosciuta, ma nell’esprimerne appieno la sua potenzialità si accredita anche quale supporto affidabile nel tema dell’osservazione economica e degli studi.

Prima di arrivare agli scaffali, i nostri lavori devono essere di riferimento per verificare situazioni emergenti, stimolare riflessioni e dibattiti, nonché rispondere all’esigenza di individuare ed elaborare politiche di intervento per questioni concrete.

E’ su queste basi che abbiamo redatto questo Rapporto che restituisce il quadro attuale della nostra economia, con tante ombre, ma con la volontà non celata di cogliere qualche piccola luce con cui illuminare il nostro futuro.

 

Scarica il file zip:  rapp. unioncamere_2012