Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 25 Aprile 2019

Natura ed arte nell’evento nazionale di fotografia subacquea di Scilla

“Il binomio mito e bellezza esalta questa affascinante manifestazione sportiva in occasione della quale, peraltro, commemoriamo il subacqueo Gianfranco Geraci e l'Avv. Giulio Medici. Scilla, autentica perla della provincia reggina e della Calabria, è anche quest’anno protagonista nel quadro di “Il binomio mito e bellezza esalta questa affascinante manifestazione sportiva in occasione della quale, peraltro, commemoriamo il subacqueo Gianfranco Geraci e l'Avv. Giulio Medici. Scilla, autentica perla della provincia reggina e della Calabria, è anche quest’anno protagonista nel quadro di un evento di caratura nazionale, che ha richiamato i migliori atleti della Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee provenienti da ogni parte d’Italia”. Convegno scillaQuesto il messaggio che il presidente Nicola Irto ha inviato all’associazione “Mediterraneo” di Cosenza che ha organizzato, in collaborazione con il Comune di Scilla, con il patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria e con il supporto promozionale e logistico della Prolo Loco, la manifestazione nazionale di fotografia subacquea. Nel suo messaggio di saluto, il presidente Irto ha richiamato lo sport, la natura e la valorizzazione del paesaggio quali elementi centrali del diciannovesimo Trofeo che al Castello Ruffo di Scilla ha consumato una intensa cerimonia di premiazione. Riflettori accesi sulle straordinarie bellezze custodite nei nostri fondali e sulla potenza della natura, con la biodiversità di mare e montagna a fare da valore aggiunto. Tutti aspetti che lo scatto magico dei partecipanti non poteva non cogliere. Convegno scilla2“E’ anche da iniziative come queste che passa una comunicazione diversa del nostro territorio. Formule che aiutano i percorsi di sviluppo e rilancio di una nuova idea di turismo, in un’ottica sostenibile e rispettosa dell'ecosistema marino”, ha concluso il presidente Irto, rivolgendo agli organizzatori e ai partecipanti, un ringraziamento personale e del Consiglio regionale ai calabresi. Dunque, Scilla con i suoi meravigliosi fondali, ha saputo accendere come non mai lo spirito di sano protagonismo che vive in ognuno di noi, ma soprattutto in chi decide di alzare l’asticella della sfida personale e del brivido, andando a scovare emozioni laddove, nell’abisso dei fondali, il tempo e le barriere finiscono con elidersi a vicenda. Poi, c’è il valore della memoria dalasciare ai nostri giovani, legato, nell’occasione, alla figura del subacqueo Gianfranco Geraci e dell’avvocato Giulio Medici: anche questo un motivo in più per i tanti protagonisti di alzare la coppa e lasciare un segno della propria arte, così diversa nelle sue forme e nei suoi colori, ma straordinariamente capace di contagiare il pubblico. “Oltre ad essere orgoglio personale, queste foto sono soprattutto il sigillo delle bellezze custodite nei nostri fondali che danno voce al nostro territorio e rispondono alla sensibilità umana”, ha detto il sindaco Ciccone, ricordando altresì “il gentiluomo e giurista Giulio Medici, amante di Scilla, tra i primi imprenditori ad investire nella sua bellezza e la cui passione e creatività vivono in particolare nella figlia Patrizia”.