Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Martedì, 15 Ottobre 2019

Quando arte e solidarietà vanno a braccetto

L’arte al servizio dell’uomo e del progresso sociale e civile di una comunità dinanzi alle nuove sfide che pongono al centro l’aumento della povertà, i crescenti numeri dell’immigrazione, l’invecchiamento della popolazione e le emergenze dei Paesi più prossimi.
Nasce con questo intento, “Arte Accoglienza Africa Anziani”, titolo scelto per disegnare il senso di un’iniziativa culturale che abbraccia a 360 gradi il tema del servizio al prossimo.locandina visionarte
Soggetti promotori: l’associazione Visionarte - sempre più impegnata in azioni filantropiche - e la comunità di Sant'Egidio di Reggio Calabria che fa parte del Coordinamento diocesano emergenza migranti.
Martedì 2 maggio, alle 17.30, il convegno - ospitato nella sala Monteleone del Consiglio regionale - aprirà una mostra d’arte visitabile fino a sabato 6, tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30.
28 artisti esporranno le loro tele e le diverse creazioni per osservare in filigrana, e con la sensibilità speciale di chi utilizza gli strumenti della creatività, le questioni di più stringente attualità.
Aprirà i lavori il presidente del Consiglio regionale della Calabria Nicola Irto. Dopo i saluti di Gregorio Procopio (presidente dell’associazione artistico-culturale “Visionarte” e di Domenico Richichi (volontario della comunità di Sant’Egidio di Reggio Calabria), vi saranno i contributi di Enzo Infantino (volontario umanitario impegnato in missioni all’estero) e di Filippo Rosace (storico dell’arte). Interverranno quindi Lucia Anita Nucera (assessore alle politiche, welfare e politiche della famiglia, pari opportunità e minoranze linguistiche del Comune di Reggio Calabria) ed Eduardo Lamberti Castronuovo (consigliere della Città Metropolitana di Rc). Seguiranno le relazioni di Michelangelo Bartolo (direttore del reparto di Telemedicina del Complesso Ospedaliero San Giovanni Addolorata di Roma) e di Antonio Marziale (garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria).
Le conclusioni sono affidate a Don Antonino Pangallo (direttore Caritas Reggio Calabria – Bova).

Il dott.re Michelangelo Bartolo Il dott.re Michelangelo Bartolo


Per dare risalto all’evento artistico è stato stilato un articolato programma di appuntamenti legati da un unico filo conduttore. Mercoledì 3 maggio alle ore 17.30, la  presentazione del libro “Gioia e le altre” – edizioni Città Nuova, a cura di Michelangelo Bartolo, medico attivamente impegnato dal 2001 in missioni umanitarie nei Paesi africani dove ha aperto diversi centri clinici di cura e servizi di Telemedicina. Interverranno all’iniziativa, che sarà moderata dal giornalista Federico Minniti: Don Antonino Iachino (rettore della Chiesa del Carmine di Reggio Calabria e delegato per il diaconato; Paolo Marcianò (presidente Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Onlus sezione provinciale di Reggio Calabria e vice presidente vicario Avis regionale Calabria); Loredana Lo Faro (componente Direttivo Www_What_Women_Want/La Calabria vista dalle Donne).
Il momento conclusivo della manifestazione culturale: giovedì 5 maggio alle ore 18.00 con il concerto del gruppo musicale Lifeblood che ha scelto di aderire all’iniziativa sostenendola in maniera gratuita.