Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 24 Maggio 2018

Il futuro della politica di coesione preoccupa la Calre

La Conferenza Europea dell’assemblee legislative regionali esprime profonda preoccupazione per i forti tagli ai fondi della Politica di Coesione, per come esposto

recentemente dalla Commissione Europea nel bilancio di previsione dell’UE per il Poot 2020, che sarà presentato ufficialmente il prossimo 2 maggio. Palazzo-campanellaProprio al fine di costruire un sistema più forte e strutturato, la Calre richiama alcuni passaggi fondamentali che sono stati compiuti: il contributo chiave di questa politica per lo sviluppo delle Regioni dell’unione Europea, la riduzione delle disparità tra i diversi territori europei, sottolineando come, attraverso diversi periodi di programmazione, la Politica di coesione sia stata costantemente appropriata e pertanto capace di rispondere alle sfide istituzionali e alle sfide europee che lo scenario politico presenta. Proprio alla luce di queste considerazioni, la Calre rifiuta qualsiasi scenario di struttura legislativa pluriennale che conduce ad una svalutazione della Politica di coesione, riferita ai Poot 2020, opponendosi a qualsiasi intento di riduzione dei Fondi di coesione e del relativo peso sul budget totale dell’Unione, in quanto la scelta di restrizione dell’applicabilità della Politica di coesione, riserverebbe un forte danno solo alle Regioni meno sviluppate. CALRE dunque, si appella alle Istituzioni Europee e agli Stati membri per garantire, nelle imminenti trattative, l’importanza di una Politica di coesione – pilastro portante per tutte le regioni europee – affinché con fondi adatti a rafforzare la capacità investimento delle autorità regionali, si punti a ridurre le disparità dei territori, incoraggiando la cooperazione ed esprimendo solidarietà europea con lo scopo di aumentare consistentemente la crescita economica.

VF_Declaração conjunta sobre o futuro da Política de Coesão

VF_Joint Statement on the future of Cohesion Policy