Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 26 Maggio 2018

Vitalizi, Irto: “Soddisfatto per approvazione legge, ma non fermiamoci”

“Quella di oggi è una legge importante; non la legge che cambierà le sorti della nostra regione: non ho mai detto né pensato questo. Ma è una normativa

di valore, che dà una prima risposta alle istanze provenienti dall’ opinione pubblica e che avvia un più ampio processo di cambiamento e di riforma, che coinvolge tutti i colleghi, ai quali rivolgo un ringraziamento per la disponibilità”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, intervenendo in aula subito dopo l’approvazione della proposta di legge, di cui è stato il primo firmatario, che introduce il contributo di solidarietà sui vitalizi degli ex consiglieri regionali e abroga l’adeguamento Istat automatico degli assegni.

“Per una mia personalissima attitudine, nella comunicazione politica ho sempre scelto la strada del basso profilo e del registro linguistico istituzionale. Coerente con questo approccio, che mi ha sempre portato a rifuggire la verbosità o la retorica fine a se stessa, affermo – ha aggiunto Irto – che questo provvedimento è un ulteriore passo del Consiglio regionale in direzione della sobrietà, della ritrovata tensione etica e, soprattutto, della sintonia con i cittadini”.
Concludendo, il presidente del Consiglio regionale ha rivolto un appello ai consiglieri regionali chiedendo loro: “Andiamo avanti su questa strada, c’è ancora molto da fare. Non fermiamoci”.