Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 21 Settembre 2019

Imbalzano: “Il circolo Crucitti rilancia la solidarietà”

“E’ un vero piacere essere qui per una iniziativa di alto profilo sociale e partecipativo. Sono  proprio questi i motivi che mi spingono a condividerla in pieno in un contesto che sempre più registra la mancanza di supporto da parte “E’ un vero piacere essere qui per una iniziativa di alto profilo sociale e partecipativo. Sono  proprio questi i motivi che mi spingono a condividerla in pieno in un contesto che sempre più registra la mancanza di supporto da parte delle Istituzioni ed è il privato a farsi carico dei bisogni collettivi e a portare un contributo di crescita sociale al territorio”. Così, il presidente della seconda Commissione “Bilancio, Programmazione economica, Attività Produttive, Affari dell’Unione Europea e Relazioni con l’estero”, Candeloro imbalzano rinnova la sua vicinanza  a “Giocagin”, manifestazione nazionale promossa dalla Uisp che unisce suggestivamente solidarietà, integrazione e spirito associativo.  L’evento farà tappa in 60 palazzetti italiani e si svolgerà venerdì 31 maggio al palazzetto dello sport “Botteghelle” di Reggio Calabria, dove lo staff del circolo tennis Crucitti, sempre protagonista di iniziative a sostegno dei più deboli, ha messo a punto ogni dettaglio tecnico ed organizzativo. Attori principali, i bambini delle scuole dell’infanzia che saranno coinvolti in esibizioni sportive e in momenti all’insegna del più sano divertimento. Lo spirito solidaristico di “Giocagin” e della Uisp che si apre al mondo delle carceri e del disagio, è stato evidenziato nel corso la conferenza stampa tenutasi nell’aula “Giuditta Levato” di Palazzo Campanella che ha definito gli aspetti salienti. “Un vulcano in continua eruzione”: a questa bella immagine, che richiama l’esplosione dell’estate, Candeloro Imbalzano lega l’impegno del maestro Crucitti a favore dei soggetti più deboli. “E’ una dedizione ancor più significativa, in quanto coincide con una fase in cui la depressione sociale è sempre più alta”, ha aggiunto Imbalzano.
Dal tavolo dei lavori i contributi di Antonella Scaramuzzino, referente Medical Center Group, Pietro Barillà, presidente provinciale Uisp e Pasquale Imbalzano, già consigliere comunale di Reggio Calabria. Quest’ultimo, ha rilanciato l’importanza del ruolo suppletivo che il circolo tennis Crucitti assolve da anni a difesa delle fasce più bisognose, mentre i primi hanno ricordato i tratti distintivi della manifestazione: ovvero, gli interventi a favore della popolazione del Senegal e della Palestina. Nel primo caso,  “Foundiougne: sport per crescere” è il progetto che prevede l’organizzazione di corsi di formazione sportiva per adulti e attività con bambini sul presupposto che, come in molte comunità costiere, esista quiun rapporto con il mare funzionale soprattutto alla pesca, ma di diffidenza al momento di viverlo e fruirlo in una dimensione più ampia.  Nel secondo caso, con il nome “Marjam” si vuole contribuire alla promozione economica, sociale e culturale delle donne, alla produzione reddito utilizzando le loro abilità manuali e il sostegno dei centri socio-educativi dei loro villaggi. Gerusalemme, Ramallah e Campo profughi di Shu’fat a Gerusalemme est sono le località duramente colpite dalla costruzione del Muro di Separazione e dalla presenza di insediamenti ebraici, strumenti della politica di frammentazione del territorio posta in atto dalle autorità israeliane.