Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Mercoledì, 11 Dicembre 2019

Star internazionali alla XIV edizione del Magna Graecia Film Festival. Ospiti e film in concorso

Grandi maestri e giovani autori alla XIV edizione del Magna Graecia Film Festival, che quest’anno dedica l’impegno nella scoperta e valorizzazione dei futuri maestri del cinema italiano all’intramontabile Marcello Mastroianni. Dal 29 luglio al 5 agosto l’area portuale di Catanzaro Grandi maestri e giovani autori alla XIV edizione del Magna Graecia Film Festival, che quest’anno dedica l’impegno nella scoperta e valorizzazione dei futuri maestri del cinema italiano all’intramontabile Marcello Mastroianni. Dal 29 luglio al 5 agosto l’area portuale di Catanzaro sarà teatro di proiezioni cinematografiche, dibattiti, live musicali e presentazioni di libri, nonché scenario suggestivo  per attori e registi di talento: Giulia Elettra Gorietti, attrice di Suburra e madrina del Festival, Michele Placido, Riccardo Scamarcio, Lino Guanciale, Roberta Mattei, Marco Bonini, Greta Scarano, Andrea De Sica, Herbert Ballerina, Francesco Paolantoni e Paolo Ruffini; la giuria sarà composta da Alessandro Haber, Alessio Boni, Sebastiano Somma, Antonello Fassari, Gianfrancesco Lazotti e Tonino Zangardi.film festival magna graecia
Attesissimo, fra tutti, l’attore e regista britannico Tim Roth, famoso e apprezzato per le sue interpretazioni in “Le iene” (1992), “La leggenda del pianista sull’oceano” (1998), “Lie to Me” (2009-2011), “The Hateful Eight” (2015) e candidato al Premio Oscar come Miglior attore non protagonista per il suo ruolo in “Rob Roy” (1995). La presenza dell’attore “di Tarantino” conferma il profilo internazionale acquisito negli anni dal Magna Graecia Film Festival che, nelle edizioni passate, ha ospitato star hollywoodiane come Matt Dillon, Matthew Modine e il Premio Oscar Mira Sorvino. Il direttore artistico Gianvito Casadonte, durante la conferenza stampa di presentazione della XIV edizione (oltre al sindaco Abramo e all’assessore alla Cultura Cardamone hanno preso parte i consiglieri regionali Esposito, Ferro e Tallini), ha sostenuto che «se una star internazionale come Tim Roth decide di venire gratuitamente a Catanzaro, per me è una grande operazione. Questo significa fare il direttore artistico, questo significa dirigere un festival: pagare per far venire gli artisti è semplice, riuscire a portarli senza pagare ma con il lavoro fatto in questi anni è la sfida più grande. Artisti di questa portata decidono di venire in una terra che non conoscono per una manifestazione cinematografica perché noi li abbiamo affascinati, li abbiamo portati a capire che in una terra difficile come la Calabria ci sono anche cose belle da vedere. A Tim Roth, all’archeologo Zahi Hawass, uno dei più grandi egittologi del mondo che verrà a Catanzaro per visitare le nostre gallerie, faremo vedere ciò che la Calabria è: non soltanto terra di ’ndrangheta ma anche terra di cultura, di tradizione e di giovani talenti».
Per rendere il cinema più popolare e per avvicinare i giovani al linguaggio cinematografico, Tim Roth, Riccardo Scamarcio e Michele Placido saranno protagonisti delle master class organizzate nel centro storico di Catanzaro, con cui l’organizzazione del Festival ha creato una forte sinergia: «ho voluto che il chiostro del san Giovanni e il cinema e teatro Comunale – ha proseguito Casadonte – fossero inseriti nella promozione della città con queste grandi star che racconteranno la loro esperienza di attori, sottolineo gratuitamente. Sono persone che prendono fior fiori di milioni per fare quello che fanno, però hanno capito che nella vita non bisogna solo prendere ma bisogna anche dare. E loro, con il Magna Graecia Film Festival, lo fanno».
Durante il Festival, da sempre totalmente dedicato ai giovani autori, verranno proiettati i film in concorso: “I figli della notte” di Andrea De sica (30 luglio), “Le verità” di Giuseppe Alessio Nuzzo (31 luglio), “Ovunque tu sarai” di Roberto Capucci (1 agosto), “Quel bravo ragazzo” di Enrico Lando (2 agosto), “Sicilian Ghost Story” di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza (3 agosto), “I peggiori” di Vincenzo Alfieri (4 agosto).

«Lo spirito di questa nuova edizione – ha concluso il direttore artistico della kermesse cinematografica – è sempre quello di scoprire i nuovi talenti del cinema italiano, ma non solo: intendiamo promuovere la Calabria, raccontarla in modo diverso, cercare di valorizzare i lavori dei nostri talenti».