Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 05 Dicembre 2019

Le Domeniche Gourmet, appuntamento con la cultura e l’enogastronomia

Quando il talento incontra capacità manageriali e amore per la propria terra, ecco che nascono percorsi virtuosi capaci di schiudere opportunità inaspettate. Così è stato per Giovanna Pizzi, giovane e brillante farmacista reggina, con una grande passione per l’enogastronomia e Quando il talento incontra capacità manageriali e amore per la propria terra, ecco che nascono percorsi virtuosi capaci di schiudere opportunità inaspettate. Così è stato per Giovanna Pizzi, giovane e brillante farmacista reggina, con una grande passione per l’enogastronomia e l’abbinamento vini-pietanze, ormai a tutti gli effetti un’arte del gusto per i migliori intenditori.

Giovanna Pizzi Giovanna Pizzi


Tutto ha inizio più di quattro anni fa da una felice intuizione. Oggi il punto d’arrivo con “Le Domeniche Gourmet” ormai divenute brand riconoscibile di un prodotto che sposa le eccellenze enogastronomiche del territorio con itinerari turistici in grado di valorizzare i luoghi di casa nostra di maggior pregio naturalistico e le tante ricchezze culturali.
Un’idea innovativa di promozione della Calabria che incrocia l’interesse dei visitatori provenienti da fuori regione ma dedicata anche a quanti la abitano ma non la conoscono abbastanza.
L’appuntamento per il ponte del 2 giugno, il “Weekend Gourmet” nel Crotonese, si annuncia già come occasione da non perdere. Tra i “gioielli” di questa tappa: il castello di Santa Severina e il suo borgo, tra i più belli d’Italia, la visita all’Azienda Agricola Roberto Ceraudo che sorge all’interno di un caratteristico borgo del 1600 nel cuore di Strongoli Marina e la cena presso il suo ristorante “Dattilo”, un nome, una garanzia, visto che Caterina Ceraudo è la vincitrice del titolo di migliore chef donna italiana del 2017, secondo la prestigiosa Guida Michelin! Giovanna Pizzi2E ancora la “Masseria De Tursi”, eccellenza calabrese nella produzione di formaggi, la Cantina Librandi, che ha fatto la storia del vino in Calabria, e i vignaioli di Cirò. Si potrà visitare anche il Museo della Liquirizia e in programma ci sono tante altre sorprese tutte da scoprire.
Giovanna Pizzi è un vulcano di idee. “Forse tutto è iniziato per una sorta di scommessa con me stessa” - ci racconta. Tanto entusiasmo e la voglia di dare vita, a Reggio, a qualcosa di inedito. E’ il 2013 quando decide di fondare la sede territoriale della scuola nazionale di cucina “Peccati di gola”, (nata a Mestre nel 1989), forte anche del prestigioso riconoscimento di miglior sommelier della Calabria assegnatole dall’Associazione italiana Sommeliers - Ais, la più importante realtà del settore nel nostro Paese. Giovanna Pizzi3L’elegante abitazione del collega farmacista, Nino Romeo, ospita la scuola di cucina che presto diviene punto di riferimento per gli appassionati che vogliono crescere nelle arti culinarie ma anche perquanti semplicemente decidono di “avvicinarsi” ai fornelli per apprendere i fondamenti della gastronomia. Ricco il ventaglio dei corsi: da quelli base ai più specializzati, realizzati con la collaborazione di chef di prim’ordine come Luca Montersino. Nel tempo, la scuola cresce e crescono anche le adesioni diventando ben presto luogo di aggregazione e socializzazione dove imparare la disciplina culinaria in un clima di amicizia e amena convivialità. Una bella opportunità per una realtà dove è sempre forte la domanda di occasioni culturali e di intrattenimento. Giovanna Pizzi sposa anche la causa sociale delle popolazioni terremotate del Centro Italia e organizza nel 2016 in collaborazione con “Villa del Cavaliere” una raccolta fondi con l’iniziativa “A tutta Amatriciana”, che riscuote largo successo.
L’avventura continua in attesa di nuove idee e progetti.