Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 19 Settembre 2019

Marziale incontra il Comandante della Polizia Provinciale di Reggio

“Ho visitato stamane la sede del Corpo di Polizia Provinciale di Reggio Calabria. Ad accogliermi il Comandante Domenico Crupi, che ha illustrato il lavoro quotidianamente espletato dai suoi uomini, avente funzioni di Polizia Giudiziaria e Pubblica Sicurezza ed operante sul “Ho visitato stamane la sede del Corpo di Polizia Provinciale di Reggio Calabria. Ad accogliermi il Comandante Domenico Crupi, che ha illustrato il lavoro quotidianamente espletato dai suoi uomini, avente funzioni di Polizia Giudiziaria e Pubblica Sicurezza ed operante sul piano della prevenzione e della repressione di qualsiasi forma di reato”.antonio marziale - domenico crupi
E’ quanto rende noto il Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale.
“Come ha riferito il Comandante Crupi, su delega dell'Autorità Giudiziaria si sono occupati di reati a danno di bambini maltrattati all'interno di istituti scolastici e, con l'ausilio di telecamere - ha detto Marziale - hanno individuato ed assicurato alla Giustizia i responsabili. Si occupano di minorenni contesi da genitori separandi o separati - che, loro malgrado, finiscono in un tritacarne di ritorsioni senza esclusione di colpi - ed ancora, di assistenza ai minori stranieri non accompagnati e di minorenni che hanno commesso reati".
"Vi ringrazio per il contributo che, al pari di tutte le Forze dell'Ordine, offrite per la tutela dei bambini e degli adolescenti - ha detto il Garante - in un territorio dove è difficilissimo lavorare per la piena affermazione della legalità. Tutte le rappresentanze istituzionali hanno il dovere di interfacciarsi in reciprocità per assicurare ai più piccoli la sicurezza contemplata quale diritto internazionale inalienabile ed io - ha concluso - sono particolarmente grato al Corpo guidato dal Comandante Crupi per la sensibilità con cui opera e per la collaborazione da esso offerta all'Ufficio del Garante"