Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 17 Agosto 2019

Marziale: "Ammendolia esempio per i giovani per vincere l’indifferenza”

Grande professionalità, senso del dovere, prontezza e spiccata sensibilità nel rispetto della normativa e delle procedure per l’immediato intervento, nonostante non fosse in servizio, a tutela di una ragazzina vittima di una vile azione”.marziale guardia giurata Ammendolia
Con questa motivazione, il Garante dell’Infanzia e Adolescenza della Regione Calabria Antonio Marziale ha conferito questo pomeriggio un encomio alla guardia giurata Franco Gino Ammendolia, complimentandosi per essere stato protagonista nei giorni scorsi di un intervento in soccorso di una giovane che era stata aggredita da un extracomunitario.
Alla cerimonia, che si è tenuta a Palazzo Campanella nell’Ufficio del Garante, erano presenti anche la ragazzina che ha subito l’aggressione, la mamma ed il nonno, nonché Angelo Morace, in rappresentanza della Full Service Srl di Reggio Calabria, dove opera come appuntato la guardia giurata. “Quello che  dovrebbe essere un fatto ordinario, finisce sempre più con l’assumere carattere straordinario in una società come la nostra dove spesso diviene comodo girarsi dall’altra parte. Ebbene, la vicenda che ha visto protagonista Franco Gino Ammendolia può diventare esempio per i giovani proprio per vincere l’indifferenza e l’omertà”, ha detto Marziale.
“Ho agito prima come padre che come guardia giurata in un contesto che sempre più vede gli immigrati senza controllo e dove anche alle due del pomeriggio può essere rischioso camminare per strada”, ha ammesso Ammendolia, ringraziando per la collaborazione i due carabinieri che sono intervenuti nel momento di difficoltà.
Infine, da Angelo Morace un monito: “La guardia giurata non sempre viene tenuta nella giusta considerazione eppure, come i colleghi delle forze dell’ordine, rischia per difendere il territorio e soprattutto le persone”.