Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 24 Gennaio 2020

La storia di Pietro Laganà, il finanziere eroe

Questo libro (Pietro Laganà, il finanziere che diventò eroe, Laruffa editore) racconta molto più che la vita e la morte di Pietro Laganà. Questo libro racconta uno spaccato drammatico di storia nazionale. Una storia iniziata come quelle di tanti altri calabresi, con l’infanzia vissuta serenamente, e subito dopo l’impegno e la volontà di trovare la propria via in questo mondo. Una storia iniziata come tante altre storie e finita invece con un gesto eroico, che ancora oggi rimane oggetto di studio e memoria. Scrive il Presidente del Consiglio regionale Francesco Talarico nella  presentazione al volume: “La storia raccontata in questo libro, di un eroe autenticamente calabrese, come il Brigadiere della Guardia di Finanza Laganà, Croce di guerra al Valor Militare, merita, per questa ragione, di essere meglio conosciuta, apprezzata ed indicata ad esempio per le nuove generazioni, non solo della Calabria. Il Brigadiere Laganà, con l’equipaggio del “Regio Dragamine 36”, salvò la vita di molte persone che si trovavano a bordo di alcune navi della flotta italiana nella Seconda Guerra Mondiale e scrisse una pagina di particolare eroismo e sacrificio, ancora poco nota nella storiografia ufficiale, ma ben presente nei sentimenti dei familiari, della sua comunità di origine e nel cuore del Corpo della Guardia di Finanza nelle cui file militò. Egli è un figlio di quella Calabria migliore, che affonda le radici in una storia millenaria, da custodire gelosamente e mostrare con orgoglio”.
Il libro è arricchito da un ampio ed oltremodo interessante corredo fotografico e storico documentale. Quest’ultimo in particolar modo contribuisce a rendere la pubblicazione di assoluto interesse, supportando la già per sé straordinaria vicenda umana raccontata nel testo. Una vicenda umana di cui ogni calabrese si deve sentire particolarmente fiero.