Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Giovedì, 14 Novembre 2019

Più giovani calabresi nel mondo dell’impresa

“Siamo molto soddisfatti di questa collaborazione tra la regione Calabria, il microcredito e Invitalia che ha saputo raccogliere le aspettative dei giovani calabresi e assecondare il loro desiderio di fare impresa andando oltre l’idea del posto fisso.

Ci auguriamo, pertanto, alla luce di questi risultati importanti, che questi strumenti per formare i giovani all’autoimpiego vengano estesi anche agli under 30 in modo da immettere nuove risorse fresche e veloci per lo sviluppo del territorio calabrese e per alimentare il sano piglio imprenditoriale dei nostri giovani”. Così, il presidente del Consiglio regionale Nicola Irto ha fatto il punto dell’accordo istituzionale tra la Regione Calabria e l’Ente nazionale microcredito sottoscritto un anno fa. Al centro, il modello “Yes I start-up Calabria per la promozione dell’imprenditorialità”, dimostratasi una opportunità reale per trasmettere le competenze necessarie e costruire la propria startup. Nella sala Levato di Palazzo Campanella, esperienze e riflessioni vengono messi a confronto a distanza di dodici mesi dalla sottoscrizione dell’intesa che ha prodotto risultati importanti. Quattrocentodieci giovani calabresi, tra i 18 e i 29 anni, hanno avviato i percorsi di formazione ed accompagnamento all’autoimpiego  legati al modello “Yes I Start Up” e centosessantatre hanno già ottenuto i relativi finanziamenti, con particolare settori della ristorazione, del bar e in attività artigianali. Ad ulteriore conferma della qualità del “progetto”, i quaranta percorsi conclusi; i trecentosessantadue neet che sono stati formati e quarantotto in programmazione.  L’iniziativa, patrocinata dal Consiglio regionale della Calabria e moderata dal portavoce del presidente del Consiglio Giampaolo Latella, ha visto diverse finestre di approfondimento. Sul “modello yes I start up Calabria”, i saluti istituzionali Silvia Bombino (Selfiemploment Invitalia); Antonello Rispoli (Ente nazionale mediocredito), Annarita Lazzarini (responsabile attuazione Garanzia Giovani-Regione Calabria).  Dopo la proiezione di video e testimonianze di giovani che hanno fatto impresa Giancarlo Proietto, in rappresentanza dell’Ente nazionale microcredito e il presidente del Consiglio Nicola Irto hanno trattato il tema “Siamo sulla strada giusta”, tracciando un bilancio fortemente positivo. di questi strumenti ideati per formare i giovani all’autoimpiego. “Sono numeri importanti per qualità e quantità che testimoniano che la Calabria c’è con l’entusiasmo dei suoi giovani”, ha rilanciato Antonello Rispoli dell’Ente nazionale mediocredito.

“E’ stato assorbito il sessanta per cento delle risorse previste”, ha porto questo ulteriore dato significativo, Silvia Bombino.