Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Lunedì, 24 Febbraio 2020

Giovedì 4 maggio torna a riunirsi il Consiglio regionale

Il Consiglio regionale della Calabria si riunirà giovedì 4 maggio prossimo, alle ore 15, a Palazzo Tommaso Campanella.
nicoQuattro i punti all’ordine del giorno della seduta convocata dal Presidente Nicola Irto. seduta-del-10.11.15-aula primo pianoIl primo riguarda la proposta di provvedimento amministrativo n.162/10^ (di iniziativa d’ufficio) recante il nuovo regolamento interno di amministrazione e contabilità del Consiglio regionale.  All'esame dell'aula anche la proposta di provvedimento amministrativo n.147/10^ di iniziativa della Giunta regionale, relativo all’approvazione del Piano triennale 2016-2018 dell'Istruzione Tecnica Superiore. L'Assemblea si occuperà inoltre del riconoscimento della legittimità di debiti fuori bilancio. Ultimopunto all’ordine del giorno, le nomine di competenza del Consiglio regionale. Intanto, preso atto della pubblicazione sul Bollettino Ufficiale il 20 aprile scorso, da parte del Presidente della Giunta regionale, dei risultati del referendum popolare che ha interessato i cittadini  di Trenta, Pedace, Serra Pedace, Casole Bruzio e Spezzano Piccolo, è ripartito l’iter imposto dalla legge per la fusione dei Comuni. Il presidente Irto ha scritto al consigliere Franco Sergio, presidente della Prima Commissione “Affari istituzionali, affari generali e normativa elettorale”, chiedendo ufficialmente - adesso che la consultazione referendaria si è tenuta - la ripresa tempestiva dell’esame del progetto di legge, incardinato presso tale organismo.