Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 28 Febbraio 2020

Il Consiglio regionale aderisce alla “Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo" e si tinge di blu

Anche il Consiglio regionale si tinge di blu. Aderisce, infatti, alla “Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo voluta dall’Onu”.

Il predsidente del Consiglio regionale Nicola Irto Il predsidente del Consiglio regionale Nicola Irto


La Presidenza concede il patrocinio all’associazione Prometeo per la partecipazione alla X edizione della manifestazione, approvando, altresì, la proposta di partecipare al ‘Blue day’, illuminando di blu Palazzo Campanella, le sere del 1 e 2 aprile. Spiega il presidente Nicola Irto: “Simbolicamente anche il Consiglio regionale ha inteso aderire a questa occasione di sensibilizzazione su un tema così delicato. Quest'anno la 'Giornata della consapevolezza' è dedicata all'autonomia e all'autodeterminazione delle persone che soffrono di disturbi dello spettro autistico. Cittadini che vedono condizionata, in primo luogo, la vita sociale e di relazione. La partecipazione al 'Blue day' da parte del Consiglio regionale sarà visivamente rappresentata dall'illuminazione di Palazzo Campanella, che assumerà il colore che simboleggia l'impegno collettivo contro l'autismo. Ritengo però che, parallelamente alle iniziative simboliche, sia necessario verificare quali interventi normativi, anche in Calabria, possano essere messi in campo per supportare i cittadini calabresi affetti da questi deficit. Una delle questioni chiave - aggiunge il Presidente del Consiglio regionale - attiene al profilo pedagogico e didattico: occorre garantire condizioni idonee al più efficace apprendimento di quanti sono colpiti da questo disturbo, che scaturisce da una serie di cause complesse, difficili da individuare e non ravvisabili precocemente. La 'Giornata della consapevolezza' ci riporta ancora una volta al tema della centralità della ricerca scientifica per il futuro del nostro Paese e dell'umanità. Rivolgo un particolare pensiero alle famiglie dei pazienti autistici che combattono quotidianamente una battaglia durissima e che vivono giorno dopo giorno l'ansia del futuro. E' soprattutto nei loro confronti che la nostra società deve mettere in atto i principi solidaristici che ispirano la nostra Costituzione".