Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Domenica, 26 Gennaio 2020

Presila cosentina, Irto: "Fusione comuni è scelta democratica che punta a efficienza amministrativa"

“Il referendum consultivo di ieri ha sancito la netta affermazione del voto a favore della creazione del Comune unico della Presila cosentina, che assume la denominazione di Casali del Manco.

Il predsidente del Consiglio regionale Nicola Irto Il predsidente del Consiglio regionale Nicola Irto


Ritengo che la scelta compiuta democraticamente dai cittadini di Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo e Trenta sia stata la più giusta, pur nel rispetto dei differenti orientamenti emersi in alcuni territori”. E' quanto afferma il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, che aggiunge: “Oggi i piccoli Comuni, in tutta Italia ma soprattutto al Sud, fanno i conti con difficoltà gestionali e finanziarie. La fusione consentirà a quest'area di giovarsi delle economie di scala che derivano dalla condivisione dei servizi pubblici, ma anche di assumere un maggiore rilievo sul versante politico-istituzionale. Credo – prosegue Irto – che il Consiglio regionale, sollecitando prima con una proposta di legge e poi con il referendum questa scelta popolare, abbia dato l'opportunità alle comunità locali di compiere un passo verso il futuro. Nel mantenere intatta l'identità delle singole aree – conclude il presidente di Palazzo Campanella – i cittadini di Casali del Manco potranno proiettarsi in una dimensione di maggiore peso demografico e di maggiore efficienza amministrativa”.