Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Sabato, 29 Febbraio 2020

Creatività e competizione: torna la “Rassegna del dolce artigianale" a Palazzo Campanella.

“Dopo aver conquistato lo scorso anno Vienna, l’augurio è che anche per questa nuova edizione, la ‘Rassegna del dolce artigianale’- che martedì prossimo a Palazzo Campanella scriverà una nuova pagina di promozione e valorizzazione della produzione artigiana dolciaria del territorio - possa ancora e sempre meglio superare i confini regionali e testimoniare al mondo intero la sapienza pasticcera quale combinazione felice di innovazione e tradizione”.Rassegna del dolce artigianale
Con queste parole benauguranti, il presidente del Consiglio regionale Nicola Irto ha aperto, nella sala “Giuditta Levato”, la conferenza stampa di presentazione dell’evento in programma martedì prossimo, alle ore 17,00, nella sede del Consiglio regionale. Correva la fine degli anni 90 quando, - come ha riferito Demetrio Battaglia, segretario provinciale di Confartigianato - prendeva corpo l’idea di realizzare una rassegna del dolce artigianale per contrastare la crisi della produzione artigianale a causa dell’industria crescente. Ebbene, da allora molte cose sono cambiate ed il fatto che l’evento sia resistito nel tempo, assumendo anzi una valenza culturale sempre più forte legata all’identità del territorio, non può passare inosservato.Rassegna del dolce artigianale1 “Questi quindici anni di vita della rassegna dimostra lo sforzo fatto sul territorio ed è la risposta più importante all’improvvisazione che spesso caratterizza alcune iniziative fino a farle scomparire. Proprio per questa solidità della rassegna ed importanza dei contenuti, legati anche al sapere fare squadra, pur in una fase obbligata di tagli, abbiamo voluto sostenere l’evento nella consapevolezza che lo stesso possa assumere sempre più un respiro internazionale”, ha rilanciato ancora il presidente del Consiglio regionale Nicola Irto.
Infine, dal presidente Apar Angelo Musolino, dal vicepresidente Michelangelo Garruzzo e dai componenti del direttivo Antonello Fragomeni, Paolo Macheda e Paolo Caridi la novità, già a partire da quest’anno, di un concorso per pasticceri e  gelatieri e l’idea, da mettere a punto nel tempo, di un dolce che diventi il dolce simbolo della Calabria da esportare nel mondo.