Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 06 Dicembre 2019

Ok alla legge sulla Dieta Mediterranea. Soddisfazione in vista dell'EXPO 2015

“Con l’approvazione della proposta di legge sulla riscoperta della Dieta mediterranea la Calabria si prepara ad andare incontro all’importante appuntamento dell’EXPO 2015 di Milano, dove avrà la responsabilità di esporre ai circa 200 milioni di visitatori attesi da tutto il “Con l’approvazione della proposta di legge sulla riscoperta della Dieta mediterranea la Calabria si prepara ad andare incontro all’importante appuntamento dell’EXPO 2015 di Milano, dove avrà la responsabilità di esporre ai circa 200 milioni di visitatori attesi da tutto il mondo le peculiarità della Dieta”.

E’ il commento del capogruppo di “Scopellilti Presidente” Alfonso Grillo,  che “dopo aver  proposto la legge approvata  dal Consiglio regionale all’unanimità”, è pronto a “mettersi al lavoro per dare impulso alla legge. Come previsto dall’articolato- afferma Grillo- costituiremo a giorni un gruppo interdipartimentale, comprendente membri dei dipartimenti Tutela della Salute, Formazione, Cultura ed Agricoltura, i quali dovranno tradurre in iniziative concrete gli obiettivi delineati dalla legge, cioè la valorizzazione dei prodotti alimentari costituenti base nutrizionale della Dieta; la promozione della certificazione di qualità; l’istituzione di corsi di formazione per operatori nel campo della ristorazione tesi all'acquisizione di competenze, pratiche e tradizioni della Dieta;  la realizzazione di studi medico-scientifico-statistici”. Ancora Grillo: “Tali iniziative saranno realizzate in vista dei due fini che si propone la legge:  la tutela della salute, perche studi scientifici provano che la Dieta mediterranea è  protettiva nei confronti di malattie cardiovascolari, tumori,  allergie ed  asma; e quello economico, poiché i prodotti della Dieta rappresentano un volano di sviluppo per il turismo enograstronomico, un segmento in costante e continua crescita nel panorama dell'offerta turistica calabrese. Tutto ciò che sarà realizzato verrà poi illustrato ed esposto nello stand che la Regione allestirà all’EXPO 2015 il cui tema è ‘Nutrire il Pianeta- energia per la vita’.Questa legge - spiega Grillo- era attesa anche dall’UNESCO, che ha dichiarato patrimonio dell’umanità la Dieta mediterranea ed il prossimo 21 settembre terrà ad Assisi le Giornate internazionali su questo tema. In quella sede rappresenterò la Regione e spero di ritornare con buone notizie per la Calabria. L’attenzione che ci dedica l’UNESCO, infatti,  è un fatto importante. Altrettanto importante sarà, adesso, assicurarsi la collaborazione scientifica degli enti, degli organismi e delle organizzazioni che in Calabria ed in Italia conducono studi ed iniziative sulla Dieta Mediterranea, perché ci aiuteranno a rafforzare  il nostro progetto di riscoperta e diffusione della Dieta stessa”.  Conclude il consigliere regionale: “Per poter elevare il benessere della nostra regione, noi dobbiamo valorizzare le nostre ricchezze e tradizioni, materiali ed immateriali. La Dieta mediterranea, lo ricordo, è nata a Nicotera, dove il suo scopritore, lo scienziato americano Ancel Keys , per diversi anni della sua vita, dal 1957 in poi, condusse ricerche medico- scientifiche sulla popolazione. Con questa iniziativa tendiamo dunque a valorizzare una nostra tradizione immateriale, attraverso l’impiego di limitatissime risorse che, se le cose andranno come si spera, saranno ben spese e potranno moltiplicarsi”.