Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Mercoledì, 17 Ottobre 2018

De Masi (Idv): "Utilizziamo le conoscenze del centro sicurezza urbana di Crotone

“La quarta Commissione consiliare nel corso dei lavori odierni,  si è occupata, tra l’altro,  di esaminare un progetto di legge finalizzato a favorire la realizzazione del catasto stradale di ogni singola provincia. Il catasto – sottolinea il presidente del gruppo consiliare di IdV, Emilio De Masi - è strumento fondamentale per la conoscenza dello stato effettivo in cui versa la rete viaria, presupposto per l’individuazione di tutti gli interventi utili a promuovere  sicurezza. Rispetto a tale proposta di legge – prosegue De Masi – avevo depositato alcuni emendamenti tendenti a valorizzare nella pianificazione dei suddetti strumenti, l’esperienza maturata in seno alla provincia di Crotone da parte dell’apposito Ufficio di sicurezza stradale. Ed inoltre, per mezzo di ulteriori emendamenti, si puntava a realizzare unaintegrazione del dispositivo normativo di modo che fosse compresa la facoltà di realizzare su scala regionale il Centro di monitoraggio sulla sicurezza stradale previsto per legge. Anche in tal senso – sottolinea De Masi - gli emendamenti miravano alla valorizzazione del citato Centro crotonese. Gli uffici del Consiglio preposti, allo scopo interpellati,  hanno per; manifestato qualche perplessità  sulla conciliabilità procedurale dei miei emendamenti rispetto al senso originario dei contenuti della legge in discussione. Sulla scorta di tale pronunciamento – dice Emilio De Masi – ho richiamato la giacenza presso la stessa Commissione da quasi due anni di una proposta di legge, da me sottoscritta insieme agli altri rappresentanti regionali del territorio, con cui si proponeva la realizzazione Centro di monitoraggio della sicurezza stradale regionale. Tale proposta prevedeva,  per via dei titoli conseguiti anche in campo  internazionale dal Centro crotonese, che la sede del Centro regionale risiedesse, appunto, a Crotone. Mi sono comunque premurato di precisare il valore premiale delle specifiche conoscenze di cui è portatore il Centro crotonese, piuttosto che gli aspetti legati alla logistica del Centro. In definitiva, però,  ho accolto la proposta del presidente Dattolo di porre all’ordine del giorno della prossima seduta della Commissione la valutazione di questa legge, alla quale si è concordato di garantire preventivamente un riconoscimento di attendibilità normativa da parte degli Uffici preposti, proposta, questa, condivisa dagli altri membri della Commissione. Infine, sulla legge inerente il Catasto stradale, si è recepito unanimemente  un emendamento dell’on. Orsomarso, con il quale si individua il Centro per la sicurezza stradale della Provincia di Crotone come entità di cui avvalersi per l’avvio della realizzazione dei Catastati stradali di tutte le province calabresi”.