Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

In commissione di Vigilanza, le audizioni di Melissari e Ruberto

Stampa
La Commissione speciale di Vigilanza, presieduta dal consigliere Aurelio Chizzoniti, ha audito nel corso dei lavori odierni il commissario dell’Azienda Calabria lavoro, Pasquale Melissari ed il presidente della Fondazione, Calabria Etica, Pasqualino Ruberto. Oggetto delle audizioni, lo stato di attuazione La Commissione speciale di Vigilanza, presieduta dal consigliere Aurelio Chizzoniti, ha audito nel corso dei lavori odierni il commissario dell’Azienda Calabria lavoro, Pasquale Melissari ed il presidente della Fondazione, Calabria Etica, Pasqualino Ruberto. Oggetto delle audizioni, lo stato di attuazione dei programmi delle attività nell’anno 2012 e le iniziative programmate per il 2013.
“Voglio dare atto all’avv. Pasquale Melissari ed al dottor Pasqualino Ruberto – ha detto il presidente Chizzoniti a conclusione dei lavori -  della piena disponibilità a rendere puntuali informazioni sulla gestione di due così importanti enti sub-regionali. Sul versante delle politiche attive per il lavoro e della lotta alle nuove povertà, Calabria Lavoro e Calabria Etica stanno producendo un significativo contributo per la realizzazione di programmi di rilancio del mercato del lavoro e dei servizi sociali assistenziali diretti alla persona ed alle famiglie in difficoltà, stanno offrendo soluzioni, seppure limitate per effetto della contrazione delle risorse finanziarie dovuta alle politiche di bilancio nazionale, in grado di supportare la pubblica amministrazione attraverso progetti di  somministrazione temporanea di giovani disoccupati, come nel caso  del potenziamento dei servizi burocratici della Giustizia. Ovviamente – sottolinea Chizzoniti – si tratta di interventi congiunturali che non possono avere quella portata tale da risolvere radicalmente i drammi della disoccupazione e dell’inclusione sociale, ma che comunque infondono speranza e fiducia nelle istituzioni tra i nostri concittadini meno fortunati”. Nel corso della seduta, inoltre, la Commissione ha accolto all’unanimità la proposta del presidente Aurelio Chizzoniti di “rendere omaggio all’Arma dei carabinieri per il contributo quotidiano di sangue versato a difesa delle istituzioni democratiche e per la civile convivenza, in un momento in cui la crisi economica che attraversa il Paese potrebbe assumere i connotati di un’autentica crisi sociale dagli esiti pericolosi ed incerti”.
Ai lavori dell’organismo hanno fornito il loro contributo i consiglieri: Tripodi (Misto), Bruni (Udc), Giordano (IdV), Pacenza (PdL) e Vilasi (PdL).